Stefano Pioli, allenatore del Milan (Ansa)
Stefano Pioli, allenatore del Milan (Ansa)

Milano, 17 luglio 2020 – Ancora imbattuto dopo il lockdown – grazie ai cinque successi e tre pareggi portati a casa – il Milan si appresta a tornare in campo domani sera alle 21.45 (diretta in esclusiva su Dazn) per sfidare il Bologna dell’ex rossonero Mihajlovic. Un impegno che mister Stefano Pioli non vuole assolutamente prendere sottogamba: “Il Bologna è una squadra che cerca sempre di imporre il gioco e fare la partita. Sono certo che anche domani sarà così – ha raccontato l’allenatore rossonero in conferenza stampa – e cercheranno di metterci in difficoltà. Mihajlovic sta facendo con loro un grande lavoro. Sarà una gara difficile perché vengono da una grande partita contro il Napoli. Servirà una partita eccellente sul piano tecnico e tanta precisione per portare a casa i tre punti”.

Tre punti sarebbero fondamentali per continuare la scalata in classifica: “Non c’è bisogno di attaccare nuovamente la classifica nello spogliatoio. La squadra sa che sta facendo bene, sa dove si trova in graduatoria ma dobbiamo lo stesso cercare di fare più punti possibili perché non abbiamo ancora centrato l’obiettivo. Tireremo le somme alla fine. Sarebbe importante raggiungere l’Europa League senza preliminari ma dobbiamo ancora recuperare punti”. La Roma, attualmente quinta, resta quindi nel mirino: “Sono avvantaggiati ma dobbiamo insistere ma noi dobbiamo insistere e avere consapevolezza nei nostri mezzi perché abbiamo le possibilità di fare bene”. L’allenatore rossonero ha poi dribblato ancora una volta le domande sul futuro: “Dobbiamo cercare di fare molto bene nelle ultime cinque partite e poi si vedrà. Sto molto bene a Milanello dove c’è una struttura straordinaria così come il gruppo che alleno. Dobbiamo pensare solo alle partite adesso”. Incertezza anche sulla titolarità domani di Zlatan Ibrahimovic, apparso un po’ stanco nelle ultime uscite: “Lui sta bene e la rifinitura sarà decisiva”.