Stefano Pioli (Ansa)
Stefano Pioli (Ansa)

Milano, 14 luglio 2020 – Archiviato il ciclo di partite di ferro contro Roma, Lazio, Juventus e Napoli, il Milan domani sera alle 19.30 (diretta tv su Sky) andrà alla ricerca di altri tre punti importanti in chiave europea contro il Parma, reduce dal pareggio in extremis contro il Bologna. L’imperativo secondo mister Stefano Pioli adesso è “vietato abbassare la guardia”: “Dobbiamo fare ancora punti se vogliamo centrare l’obiettivo Europa. Il Parma è una squadra insidiosa e dovremo farci trovare pronti mentalmente e fisicamente. Fino ad oggi siamo riusciti a costruirci la nostra mentalità e domani non partiremo da zero ma dovremo puntare sulle nostre certezze. Dobbiamo continuare su questa strada. Le prossime sei partite ci diranno chi siamo”.

L’attenzione insomma va tenuta alta a maggior ragione perché contro le squadre di media e bassa classifica i rossoneri hanno lasciato punti per strada come a Ferrara contro la Spal: “Sono certo che se rigiocassimo cento volte quella partita la vinceremmo novantanove. Ci è mancata la lucidità sottoporta ma abbiamo creato molto. Anche per questo domani servirà tanta concentrazione”. La stanchezza per i tanti impegni ravvicinati e le assenze (mancheranno ancora l’infortunato Castillejo e lo squalificato Saelemaekers) potrebbero condizioneranno invece le scelte di Pioli che farà qualche cambio nell'undici titolare rispetto alle ultime uscite: “Domani giocherà chi starà meglio fisicamente. Non dovremo però alterare la nostra filosofia di gioco perché importante sia chi parte dall’inizio sia chi subentra”. In chiusura l’allenatore rossonero ha di fatto assolto Donnarumma per i due gol incassati contro il Napoli: “Non si esalta quando tutto funziona e non si abbatte quando le cose non vanno. Ha un grande equilibrio e il suo rendimento è ottimo. Non ha colpe sui due gol incassati contro il Napoli”.