Simon Kjaer (Ansa)
Simon Kjaer (Ansa)

Milano, 3 febbraio 2021 – Non c’è sosta per il Milan che, dopo aver piegato 2-1 il Bologna, si è subito proiettato verso la sfida di domenica contro il Crotone. I rossoneri, nel frattempo, incassano però una buona notizia dall’infermeria: il recupero di Simon Kjaer, uscito anzitempo nel corso del derby di Coppa Italia per un problema muscolare, procede infatti senza intoppi come dimostrato anche dai controlli svolti dal giocatore in giornata. Già nei prossimi giorni il centrale danese potrà quindi iniziare un lavoro differenziato che lo porterà gradualmente al ritorno in campo. Difficilmente, comunque, l’ex Atalanta sarà disponibile per il match domenica così come Brahim Diaz che invece deve ancora guarire dalla lesione muscolare rimediata come il compagno sempre in Coppa Italia. Sia Kjaer che Diaz figurano in ogni caso nella lista UEFA per la seconda fase dell’Europa League. Dentro anche i nuovi acquisti Mandzukic, Meité e Tomori, mentre è stato escluso il norvegese Hauge che aveva ben figurato nella fase a gironi.

Calabria: “Siamo una bella squadra ma è solo l'inizio. Tomori perfetto per noi”

Oggi, intanto, Davide Calabria ha parlato attraverso il canale ufficiale di Twitch del club, raccontando il buon momento che sta attraversando la squadra: “Siamo una bella squadra che ha grande spirito di sacrificio soprattutto nei momenti di difficoltà. Stiamo facendo bene da diversi mesi perché tutti vogliono dimostrare il loro valore ma siamo ancora all’inizio e c’è tanto da lavorare. Ogni settimana bisogna voltare pagina e pensare alla partita successiva. Poi ovviamente è chiaro che se facciamo bene c’è soddisfazione”. Elogi, infine, anche per il nuovo arrivato Fikayo Tomori: “Viene da una grande squadra come il Chelsea, sa stare sul pezzo e ha personalità. Non lo conoscevo così bene. Sa essere aggressivo e si sposa perfettamente con il nostro gioco. Contro il Bologna ha giocato un’ottima partita e può esserci molto utile”.

Leggi anche - Coppa Italia, doppietta di Ronaldo a San Siro: Inter-Juve 1-2