Stefano Pioli (Ansa)
Stefano Pioli (Ansa)

Milano, 17 gennaio 2021 – A meno di una settimana dal doppio confronto di campionato e Coppa Italia con il Torino, il Milan si appresta a tornare in campo per affrontare il Cagliari nel posticipo del lunedì della diciassettesima giornata di Serie A (calcio di inizio alle 20.45 con diretta su Sky e SkyGo). Un impegno che sulla carta può rivelarsi ostico come ha sottolineato mister Stefano Pioli alla vigilia: “Dobbiamo farci trovare pronti anche perché il Cagliari non ha raccolto quanto avrebbe meritato e può fare affidamento su giocatori esperti e preparati come Nainggolan, Godin e Joao Pedro. Noi non dovremo essere da meno”. Una vittoria varrebbe il titolo di campioni di inverno ma il tecnico rossonero preferisce restare focalizzato sul lavoro sul campo: “Dobbiamo soltanto continuare a lavorare perché un titolo del genere non ha grande valore. Bisogna restare concentrati sulla gara di domani perché difficile e va considerata la più importante dell’anno”. All’appello mancheranno però Theo Hernandez e Hakan Calhanoglu, risultati positivi al Covid: “Sono due assenze pesanti senza dubbio ma in una stagione questi problemi possono arrivare da un momento all’altro e per questo dobbiamo sempre farci trovare pronti. Fino ad ora siamo stati sempre bravi a trovare energie e anche domani le nostre qualità saranno importanti”.

Il ritorno di Ibra, l’arrivo di Meitè il mercato

Le assenze di Calhanoglu e Theo Hernandez potrebbero pesare ma tra le certezze ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che in Coppa Italia ha giocato 45’ e che cerca altri minuti importanti per ritrovare la migliore condizione: “Il suo recupero è importantissimo perché tutti conosciamo il suo spessore sul piano tecnico e del carisma. L’ho visto bene in questi giorni, ha superato i guai muscolari ed è pronto per domani”. I rossoneri a centrocampo potranno poi fare affidamento anche sul nuovo arrivato Soualiho Meité: “Rende più competitivo il centrocampo, reparto che già era solido. Mi è piaciuto molto in questi giorni e anche per quel che ha detto. Si è dimostrato un ragazzo voglioso e ambizioso”. Sul probabile arrivo di Mario Mandzukic (il croato ha già l’accordo con i rossoneri e domani sosterrà le visite mediche), infine, Pioli preferisce non sbilanciarsi pur elogiando l’impegno della società: “Non voglio parlare dei giocatori che non ho a disposizione. Posso solo dire che ho fiducia nella società che ci rinforzerà ulteriormente se ci sarà la possibilità”. 

Leggi anche - Lazio, accordo con Inzaghi: c'è l'intesa per il rinnovo fino al 2023