Correa può arivare in rossonero
Correa può arivare in rossonero

Milano, 14 agosto 2019 - L'affare Correa è uno dei principali intrighi di mercato: tantissimi i nomi coinvolti in un giro tra Italia, Francia e Spagna niente male. Tutta una mega trattativa che dipende dal trasferimento di Rodrigo dal Valencia all'Atlético Madrid: il calciatore ispano-brasiliano ha salutato i suoi compagni per andare al Wanda ma la trattativa si è bloccata in attesa della decisione del Milan su Correa. L'Atlético infatti prenderebbe Rodrigo solo in caso di cessione dell'Argentino al Milan e il Milan avrebbe bisogno di far partire Suso per liberare un posto in rosa al nuovo acquisto.

Solo che nelle ultime ore la dirigenza rossonera potrebbe aver forzato la mano vista la difficoltà nel piazzare Suso alle cifre richieste: il Siviglia si è tirato fuori dopo l'operazione Rony Lopes-Ben Yedder, mentre la Fiorentina non sembra voler arrivare al budget richiesto dai rossoneri. E quindi la dirigenza, spronata anche da Correa stesso che si è sbilanciato più volte facendo prevalere la propria volontà di andare al Milan più di qualunque altra squadra, si è convinta a far partire l'operazione a prescindere dalla cessione dello spagnolo.

Per il 4-3-1-2 di Giampaolo infatti Paquetà andrebbe considerato come mezzala e quindi fuori dal pacchetto di attaccanti dove Suso e Bonaventura sono considerati i trequartisti e Piatek, Leao, André Silva e Castillejo le quattro punte. Correa andrebbe a sostituire solamente uno degli ultimi due nomi, entrambi con le valigie in mano, con in particolare André Silva che è molto vicino al Valencia che dovrà appunto rimpiazzare il partente Rodrigo.

A quel punto ci sarebbe da piazzare anche Calhanoglu, che viene considerato al di fuori della totalità della rosa. Ma per far arrivare Correa e chiudere una volta per tutte la trattative gli sforzi potrebbero essere effettivamente questi, anche a costo di dover trattenere un Suso senza più lo status da intoccabile che lo ha contraddistinto negli ultimi anni.