Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 dic 2021

Milan-Napoli, probabili formazioni e dove vederla in tv

Poche possibilità di scelta sia per Pioli sia per Spalletti, entrambi alle prese con una raffica impressionante di infortuni

18 dic 2021
giusy anna maria d'alessio
Sport
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)

Napoli, 18 dicembre 2021 - Dopo aver vissuto a lungo a braccetto, oggi in classifica Milan e Napoli sono separate da 3 punti: gap che potrebbe restare intatto, dilatarsi ulteriormente o sparire al termine della partita in programma domenica 19 dicembre alle 20:45 al Meazza.

Le probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Tomori, Romagnoli, T. Hernandez; Tonali, Kessié; Messias, B. Diaz, Saelemaekers; Ibrahimovic. Allenatore: Pioli

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Malcuit, Rrahmani, J. Jesus, Di Lorenzo; Zambo Anguissa, Demme; Politano, Zielinski, Lozano; Mertens. Allenatore: Spalletti

Orario e dove vederla in tv

Milan-Napoli (fischio d'inizio alle 20:45) sarà trasmessa in esclusiva da DAZN, la cui app è disponibile anche sui dispositivi TIMvision Box, Amazon Fire TV Stick, Google Chromecast, PlayStation 4/5 e Xbox (One, One S, One X, Series X e Series S).

Qui Napoli

Si fa prima a dire chi c'è: parole e musica di Luciano Spalletti, che commenta con ironia la situazione di emergenza cronica in cui versa da diverso tempo il suo Napoli. Ai lungodegenti Osimhen, Koulibaly e Fabian Ruiz si aggiungono Insigne, Mario Rui e Lobotka, riducendo così ulteriormente il già scarso ventaglio di scelte a disposizione del tecnico toscano, che deve fare a meno (e stavolta definitivamente) anche del partente Manolas. Cominciando dalla difesa, a proteggere Ospina ci saranno Malcuit e Di Lorenzo (dirottato a sinistra) sulle corsie e la coppia Rrahmani e Juan Jesus al centro. Qualche timido sorriso arriva dalla mediana, dove si rivedranno dall'inizio i rientranti Anguissa e Demme, con quest'ultimo che viene insidiato da Elmas, a sua volta non al top della condizione. L'altro dubbio riguarda il ruolo di prima punta: in ballottaggio ci sono Mertens e Petagna, con il primo in netto vantaggio per completare un reparto offensivo composto per il resto da Politano, Zielinski e Lozano.

Qui Milan

 

 

Se Atene piange, Sparta non ride: infermeria piena anche per Stefano Pioli, costretto a rinunciare a Kjaer, Leao, Rebic, Calabria, Pellegri e Plizzari. Torna invece a disposizione Giroud, che comunque lascerà il posto al solito Ibrahimovic, assistito da Messias, Saelemaekers e Brahim Diaz, insidiato da Krunic. In mediana agiranno Tonali e Kessié, mentre in difesa, a protezione di Maignan, ci saranno Florenzi, Tomori, Romagnoli e Theo Hernandez: quest'ultimo, reduce da diversi giorni trascorsi con la febbre, anche oggi ha lavorato a parte ma dovrebbe comunque essere disponibile.

Leggi anche - Lazio-Genoa 3-1
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?