Messias (ANSA)
Messias (ANSA)

Milano, 31 agosto 2021 – A meno di clamorose sorprese dell’ultimo minuto, si chiuderà con l’innesto di Junior Messias – l’undicesima operazione in entrata, riscatti compresi – la scoppiettante sessione di mercato estiva del Milan. L’accelerata decisiva nella trattativa è arrivata a notte fonda con l’incontro tra la dirigenza rossonera e quella del Crotone, guidata il presidente dei rossoblu calabresi, Gianni Vrenna, che all’uscita della riunione ha confermato l’accordo tra le parti: il fantasista brasiliano classe 1991 passerà ai rossoneri con la formula del prestito con diritto di riscatto per una cifra complessiva non lontana dai sei milioni di euro. IL giocatore è arrivato a Milano questa mattina, ha subito cominciato l’iter delle visite mediche ed entro sera firmerà il contratto che lo legherà al Milan.

La virata 

Messias – cresciuto nel Cruzeiro e arrivato in Serie B a Crotone solo nel 2019 dopo aver giocato anche in Eccellenza, Serie D e LegaPro – era da settimane nel mirino dei dirigenti rossoneri che hanno però deciso di puntare definitivamente su di lui quando ieri è naufragata la trattativa con il Brest per portare a Milanello Romain Faivre. I rossoneri hanno provato a sondare anche altri profili come Aleksej Miranchuk dell’Atalanta ma la risposta degli orobici non è stata affermativa e così in via Aldo Rossi hanno deciso di virare su Messias che, con i 9 gol mandati a bersaglio nelle 36 presenze nel campionato di Serie A dello scorso anno, rappresenta senza dubbio un profilo che può rivelarsi molto utile, vista anche la sua duttilità sulla trequarti, alla causa del Milan di Stefano Pioli, alla ricerca di fantasia.