Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 10 marzo 2021 - Il momento della verità è arrivato. Domani sera alle 21 (diretta su Sky Calcio), il Milan andrà all’Old Trafford per affrontare nel match di andata degli ottavi di Europa League la corazzata Manchester United che nel weekend ha interrotto la striscia vincente dei cugini del City: “Contro il City, che è una squadra fantastica che non perdeva da più di venti gare, – ha spiegato Pioli – mi hanno impressionato perché hanno giocato con intensità e qualità”. La posta in palio è alta ma il tecnico rossonero non vuol sentir parlare di finale anticipata: “Non credo lo sia perché ci sono ancora molte squadre forti in ballo. Sarà comunque una sfida di prestigio, tra due club storici e con un grande passato. Noi lavoriamo per tornare a vincere”. L’obiettivo sarà ovviamente quello di portare a casa un risultato positivo: “Queste partite vanno giocate al massimo, con convinzione e con il massimo rispetto per un’avversaria reduce dall’avventura in Champions League dove è uscita da un girone forte con Lipsia e PSG. Chiaro è che un risultato positivo ci darebbe importante slancio in vista del ritorno”.

Europa League, ottavi di andata: probabili formazioni e orari tv

La vittoria sul Verona e i complimenti a Dalot e Donnarumma

I rossoneri all’appuntamento rinfrancati per la vittoria di grande carattere ottenuta contro il Verona: “L’ultima gara ci ha dato certezze e fiducia nei nostri mezzi. Ci siamo preparati per poter fare una grande prestazione anche domani”. A complicare le cose le tante assenze, ma il Milan nelle difficoltà è sempre riuscito ad esaltarsi: “La scelta è semplice: farsi travolgere dalle onde negative o cavalcare quelle positive. Noi abbiamo deciso di cavalcarle, poi chiaramente toccherà alla squadra fare una bella prestazione contro un’ottima squadra”. Pioli, infine, ha speso parole di elogio per Donnarumma e Diogo Dalot, ex della partita – è di proprietà dei Red Devils – e autore di un’ottima gara con anche un gol segnato contro il Verona: “Donnarumma è determinante in fase di impostazione e di difesa della porta. La sua prestazione sarà fondamentale per noi. Per quanto riguarda Dalot siamo contenti delle sue prestazioni e della sua crescita. Non spetterà a me parlare del suo futuro. Ora pensiamo solo alla prossima partita”.