Donnarumma (ANSA)
Donnarumma (ANSA)

Milano, 2 maggio 2021 – A tenere banco in casa Milan non è tanto il successo ottenuto a spese del Benevento – che ha rilanciato le quotazioni Champions dei rossoneri – quanto più l’accesso confronto avvenuto nella mattinata di ieri tra una delegazione di tifosi e Gianluigi Donnarumma: il tema della discussione, che a tratti ha assunto anche toni forti, è stato ovviamente il rinnovo di contratto non ancora firmato dal portiere classe 1999. Secondo quanto riferito anche da Sky Sport, i tifosi avrebbero addirittura chiesto a Donnarumma di non scendere in campo contro la Juventus – che secondo i rumors di mercato sarebbe interessata al giocatore – in caso di mancato rinnovo nei prossimi giorni. Sulla questione è intervenuto ai taccuini dell’agenzia ANSA il direttore tecnico rossonero Paolo Maldini che ha ribadito la chiara posizione della società e l’assoluta indipendenza di mister Pioli nelle scelte tecniche: “E' importante ribadire con fermezza che nessuno al di fuori del Milan puo' decidere chi gioca e chi rinnova. Certe scelte competono all'allenatore per quanto riguarda il campo e al Club per le questioni contrattuali”. Maldini non ha poi risparmiato una piccola stoccata ai tifosi chiedendo tranquillità per Donnarumma in questo delicato finale di stagione: “Sono stati esemplari nel sostenere la squadra fino a questo momento. Devono però capire che i giocatori adesso hanno bisogno di tranquillità per affrontare il finale di stagione. Sicuramente ciò che è accaduto ieri non aiuta”.
 

Rinnovi a fine stagione

Il dirigente rossonero ha poi difeso la professionalità di Donnarumma e di tutti i rossoneri e ribadito quanto espresso ieri dal direttore sportivo Massara che ha detto che il tema rinnovi verrà riaffrontato a stagione conclusa: “Ribadisco la totale professionalità di tutti i giocatori – ha concluso Maldini – che non hanno mai fatto mancare il loro impegno e la loro dedizione alla causa. Ogni discorso legato ai rinnovi è congelato fino al termine della stagione per consentire alla squadra di concentrarsi esclusivamente sul finale del campionato. Noi, nel frattempo, continueremo sempre a tutelare i nostri calciatori”.

Leggi anche - L'Inter vince lo scudetto se... Tutte le combinazioni