Maignan (ANSA)
Maignan (ANSA)

Milano, 30 luglio 2021 – Giornata di presentazioni ufficiali in casa Milan per il nuovo portiere rossonero Mike Maignan che per la prima volta dal suo approdo a Milanello ha parlato alla stampa: “In questi giorni – ha spiegato l’estremo difensore transalpino – ho sentito una grande atmosfera e sono stato subito accolto molto bene. Il Milan ha grande storia e qui si lavora seriamente e duramente”.

Importante per la sua decisione, anche la chiamata di Maldini e Massara: “Mi ha fatto molto piacere quando mi hanno contattato. E’ stata una grande emozione. Stava finendo un’ottima stagione, ma da subito ho dato la mia disponibilità a venire in rossonero. Abbiamo parlato ma dovevamo aspettare la decisione di Donnarumma, poi è arrivata finalmente la firma con il Milan”. Al Milan Maignan è chiamato a raccogliere proprio la pesante eredità del classe 1999 passato al PSG. Il roccioso portiere nativo di Cayenne non ha però paura anche se preferisce guardare avanti e non indietro: “Donnarumma ha dato un grande contributo al Milan per raggiungere ottimi risultati ma adesso inizia la mia storia qui e lavorerò altrettanto duramente per fare così bene”.

A Milanello l’ex Lille ritroverà diversi connazionali, un punto di forza importante per l’inserimento nello spogliatoio: “Avere tanti connazionali qui è importante anche per la lingua ma, essendo io in Italia adesso, devo imparare l’italiano”.

I complimenti di Papin, Dida e la Roma

Nei giorni scorsi il nuovo portiere del Milan ha incassato gli elogi di un connazionale che ha scritto pagine di storia rossonera come Jean-Pierre Papin. Elogi che non possono che far piacere: “Le sue parole mi rendono orgoglioso. Ha fatto la storia del Milan”. In rossonero Maignan lavorerà poi sotto la guida di un’altra leggenda milanista come Nelson Dida: “Il primo impatto è stato positivo. E’ stato un grande portiere e potrà darmi una grande mano a crescere. Sono qui per crescere e con Dida posso migliorare sotto tutti gli aspetti”. Chiari gli obiettivi stagionali: “Siamo qui per vincere anche se ovviamente tutti partecipano per vincere lo scudetto. Vedremo come andrà ma dovremo sempre essere pronti a lavorare duramente”. Infine, un retroscena di mercato: “Mi ha cercato anche la Roma ma ero già in trattativa con il Milan e volevo venire qui”.