Maignan (ANSA)
Maignan (ANSA)

Milano, 27 maggio 2021 – Salutato Gianluigi Donnarumma attraverso le parole assolutamente prive di rancore di Paolo Maldini, il Milan volta pagina e affida la protezione della sua porta a Mike Maignan. Il club rossonero ha infatti annunciato proprio oggi la firma del poderoso portiere ex Lille – club al quale vanno circa 13 milioni più bonus e con cui Maignan ha vinto proprio quest’anno la Ligue 1 – che si è legato al Milan con un contratto fino al 2026, il quale gli garantirà uno stipendio da circa 3 milioni annui: “AC Milan è lieto di annunciare di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive del calciatore francese Mike Maignan dal LOSC Lille a partire dal 1° luglio 2021. Il portiere ha firmato un contratto con il Club rossonero fino al 30 giugno 2026 e vestirà la maglia numero 16.

Nato a Cayenne (Guyana francese) il 3 luglio 1995, Mike Maignan è cresciuto nel Settore Giovanile del Paris Saint-Germain. Nell'estate 2015 è passato al LOSC Lille con cui ha collezionato 180 presenze in sei stagioni, conquistando il titolo di Campione di Francia nel campionato appena concluso. Dopo aver giocato in tutte le selezioni giovanili della Francia, dall'Under 16 all'Under 21, nell'ottobre 2020 ha esordito con la Nazionale maggiore e rientra nell'elenco dei 26 convocati che prenderanno parte ai Campionati Europei del 2021”.

Le prime parole da rossonero

Prima di ripartire per tornare in patria e rispondere alla convocazione della nazionale transalpina, Maignan ha affidato ai microfoni di Milan TV le sue prime parole da giocatore rossonero: “Sono molto felice di essere arrivato al Milan – ha spiegato Maignan –, uno dei club più importanti al mondo e con importanti ambizioni per il futuro. Sono contento di poter contribuire a questo progetto e sono orgoglioso di rappresentare qui il mio Paese. Lo considero un premio”. Uno sguardo alla stagione appena passata e alle sue caratteristiche tecniche: “E’ stata la migliore della mia carriera. Abbiamo vinto il campionato ed essere arrivato qui per me rappresenta un premio per tutto questo. Mi piace molto giocare anche con i piedi e questo mi è servito tanto visto che è una caratteristica spesso richiesta ai portieri moderni”. Al Milan ritroverà Leao, suo compagno ai tempi del Lille e Ibrahimovic, conosciuto al PSG: “Rafael è un prodigio. Ho avuto la fortuna di conoscerlo a Lille e adesso saremo di nuovo compagni. Lo stesso vale per Zlatan perché è sempre un piacere giocare con lui”. La chiosa è un saluto in italiano ai tifosi rossoneri: “Non vedo l’ora di sentire la loro passione e li saluto tanto”.

Leggi anche - Simone Inzaghi rompe con la Lazio: super offerta dell'Inter