Leonardo (LaPresse)
Leonardo (LaPresse)

Milano, 22 maggio 2019 – In queste ultime ore si fanno sempre più insistenti le voci di una possibile, ennesima rivoluzione tecnica in casa Milan, che porterebbe tra poche settimane alla separazione tra il club e Leonardo. Qualora il dirigente brasiliano dovesse veramente lasciare Milanello dopo un solo anno dal suo ritorno nel club di via Aldo Rossi, il principale candidato a prendere il suo posto sarebbe il portoghese Luis Campos, attuale Direttore Sportivo del Lilla, club nell’orbita della famiglia Elliott. Campos vanta importanti esperienze dirigenziali anche al Real Madrid e al Monaco dove ha lanciato sul grande palcoscenico calcistico mondiale l’attuale centrocampista rossonero Tyemouè Bakayoko. La notizia del sempre più probabile approdo a Milanello di Campos è stata rilanciata in queste ore anche dai media transalpini. Per capire se l’affare andrà in porto, bisognerà però attendere il termine della stagione.

Chi invece resterà quasi certamente in rossonero è Paolo Maldini che oggi, ai microfoni di Dazn, ha parlato proprio del rapporto che ha con Leonardo e dei piani futuri del club: “Leonardo ha un ruolo che va oltre a quello del direttore sportivo e mi ha chiesto di accompagnarlo in questa avventura. Siamo a capo dell’area sportiva e questa è una bella sfida. Per uno come me che è stato sempre legato a questi colori e come la chiusura di un cerchio. L’obiettivo della società è quello di far tornare il Milan protagonista nel Mondo. È chiaro che ci vorrà un po’ di tempo. Sarà importante anche avere uno stadio di proprietà magari insieme all’Inter. Parliamo comunque di un progetto a lunga scadenza. La squadra intanto ha ripreso ad allenarsi a pieno regime in vista della trasferta di domenica a Ferrara e domani svolgerà prima una sessione video per studiare i prossimi avversari e poi un’unica seduta di allenamento.