Milan-Lazio, la gioia di Hernandez e Calhanoglu (Alive)
Milan-Lazio, la gioia di Hernandez e Calhanoglu (Alive)

Milano, 23 dicembre 2020 - Partita piena di colpi di scena a San Siro dove il Milan si riprende con le unghie e con i denti il primato in classifica battendo per 3-2 la Lazio di Inzaghi. I rossoneri vanno sopra con Rebic e Calhanoglu poi si fanno riprendere da Luis Alberto e Immobile. Nel finale però, è Theo Hernandez a decidere la sfida.

Primo tempo

Quarantacinque minuti di gioco scoppiettanti dove succede di tutto a San Siro tra Milan e Lazio. Le due squadre si danno battaglia in campo dall’inizio alla fine. Partono meglio i rossoneri, da subito in pressing sui capitolini. Al nono minuto la sbloccano gli uomini di Pioli. Sul corner di Calhanoglu, Rebic si libera dalla marcatura di Marusic e stacca indisturbato di testa centrando l’angolino alla sinistra di Reina. La Lazio sembra accusare il colpo e il Milan continua a gestire la gara. Al 16esimo Rebic ha l’occasione dall’interno dell’area per colpire, ma al momento della conclusione viene travolto da Patric. Di Bello non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri Calhanoglu è freddo e preciso e spiazza Reina, siglando il raddoppio. Un gol che però rilassa il Milan e permette alla Lazio di venire fuori e prendere campo. Al 25esimo sugli sviluppi di un corner, Correa cade in area per un pestone di Kalulu. Di Bello lascia correre, poi richiamato dal Var assegna il rigore ai capitolini. Donnarumma intercetta la conclusione di Immobile, poi non può nulla sulla respinta di testa di Luis Alberto che riapre la gara. Il Milan sembra stanco, la Lazio prende in mano il pallino del gioco e costringe i rossoneri a rintanarsi nella propria metà campo fino alla fine della prima frazione.

Secondo tempo

La Lazio ha maggiore freschezza e voglia e nella seconda frazione si riprende da dove si era terminato. Al 50esimo Muriqi ha l’occasione dall’interno dell’area per colpire, ma calcia male sprecando una palla d’oro servitagli da Cataldi. Alla fine però, gli sforzi portano al pareggio. Immobile raccoglie in area uno splendido assist morbido di Milinkovic a scavalcare la difesa rossonera. L’attaccante partenopeo si inserisce con i tempi giusti e calcia al volo nell’angolino della porta dove Donnarumma non può arrivare. La Lazio non si accontenta del pareggio e continua ad attaccare. Al 73esimo Muriqi col tacco tenta la deviazione in area ma stavolta Donnarumma è miracoloso e respinge d’istinto. Il Milan si riaccende nei minuti finali con una doppia occasione sprecata da Rebic. Sulla prima è bravissimo Reina, sulla seconda invece è impreciso l’attaccante rossonero. Quando la gara sembra destinata a terminare in pareggio però, il Milan trova in pieno recupero il goal della vittoria. La rete arriva ancora sugli sviluppi di un corner, stavolta è Theo Hernandez a sfuggire in area alla difesa della Lazio e a depositare il pallone in fondo al sacco facendo esplodere di gioia Pioli. Il Milan supera nuovamente l’Inter e si tiene stretta la testa della classica.

Leggi anche - Bologna-Atalanta 2-2, grande rimonta dei rossoblù