23 gen 2022

Milan-Juventus 0-0: vince la noia, l'Inter allunga

Nessuna rete e pochissime emozioni nel Sunday Night della 23esima giornata di Serie A. Da valutare le condizioni di Ibrahimovic 

francesco bocchini
Sport
Juventus' Argentine forward Paulo Dybala (L) and AC Milan's Italian midfielder Sandro Tonali go for the ball during the Italian Serie A football match between AC Milan and Juventus on January 23, 2022 at the San Siro stadium in Milan. (Photo by Alberto PIZZOLI / AFP)
Milan-Juve (Ansa)

Milano, 23 gennaio 2022 - Vince la noia a San Siro nel Sunday Night fra Milan e Juventus. Tanti sbadigli, poche occasioni, nessun gol: il posticipo della 23esima giornata di Serie A si chiude 0-0. Punteggio giusto alla luce dell'andamento della sfida, durante la quale è l'equilibrio a farla da padrone, con Maignan e Szczesny sostanzialmente inoperosi. Sorridono l'Inter e il Napoli: i nerazzurri allungano sul secondo posto, mentre i partenopei agguantano i rossoneri. La Vecchia Signora invece sale a -1 dall'Atalanta, ma con una gara disputata in più. In casa Milan da valutare le condizioni di Zlatan Ibrahimovic, uscito nel primo tempo. 

Milan-Juventus 0-0, rivivi la diretta

Serie A: risultati e classifica

Ibra ko

La formazione del Milan è quella preventivata alla vigilia, con il tridente Leao-Brahim Diaz-Messias alle spalle di Ibrahimovic. Dall'altra parte Allegri deve rinunciare a de Ligt a causa di un problema di gastroenterite: al suo posto gioca Rugani. Alex Sandro viene preferito a Pellegrini, Bentancur a Rabiot e Cuadrado agisce in posizione più avanzata. E' proprio del colombiano la prima palla gol della partita al 12', con il numero 7 bianconero bravo ad accentrarsi così da poter calciare da ottima posizione, ma la sua conclusione risulta sballata. Centra la porta invece Leao sette minuti più tardi: attento Szczesny. Dopo il buon avvio della Juve, il Diavolo esce fuori alla distanza e si rende pericoloso con un paio di tiri interessanti di Calabria. Alla mezzora però Pioli deve cambiare Ibrahimovic per un guaio fisico. Nonostante questo i rossoneri si fanno preferire, anche se Szczesny non corre mai reali pericoli, così come Maignan. Lo 0-0 è il punteggio inevitabile all'intervallo. 

Solo sbadigli

La gara resta equilibrata e avara di grandi emozioni anche in apertura di ripresa. Ci prova Morata al 50', ma il suo colpo di testa termina la sua corsa sul fondo. La risposta dei padroni di casa è affidata a Theo Hernandez, protagonista di un'ottima discesa, neutralizzata da un sicuro Szczesny. Il portiere polacco blocca senza problemi anche la zuccata al 69' di Giroud. Quella di McKennie invece non è precisa. Il Milan fa qualcosa in più per cercare la vittoria fino alla fine, ma è tutto inutile: il muro bianconero non vacilla. Reti inviolate a San Siro, poco spettacolo e un punto a testa. 

Leggi anche: Empoli-Roma 2-4

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?