Inzaghi (ANSA)
Inzaghi (ANSA)

Milano, 7 novembre 2021 – Finisce in parità l’attesissimo derby di San Siro tra Milan e Inter: Dopo l’iniziale rete su rigore di Calhanoglu, fischiatissimo dai tifosi rossoneri soprattutto dopo la sua esultanza sotto la Curva Sud, il Milan è riuscito a rispondere pareggiando i conti con l’autorete di De Vrij, propiziata dal “disturbo” di Tomori. Bicchiere mezzo pieno a fine gara per mister Stefano Pioli: “Il bicchiere è assolutamente mezzo pieno – ha spiegato Pioli a DAZN –, ovviamente una gara viene preparata per essere vinta ma questa è stata particolarmente difficile. I miei ragazzi sono stati molto generosi e abbiamo fatto una prestazione positiva contro una squadra molto forte, dimostrando di essere forti anche noi”. La reazione rossonera dopo il gol subito c’è stata ed è stata importante: Sì c’è stata. Siamo andati sotto per un nostro errore in un momento in cui provavamo a gestire la gara ma abbiamo mantenuto le nostre idee di gioco. Forse avremmo potuto servire di più e meglio Ibra ma abbiamo comunque creato pericoli e lottato su ogni pallone”. Importante anche il contributo di Ante Rebic: “Il suo recupero è stato importante perché le sue caratteristiche sono preziose per la squadra. C’era bisogno di lui perché abbiamo un po’ tirato il collo a Leao che in queste settimane le ha giocate tutte ed era un pochino meno brillante”.
 

La delusione di Inzaghi


Bicchiere mezzo vuoto, invece, per Simone Inzaghi che non ha nascosto la sua amarezza a fine gara sempre ai microfoni di DAZN: “E’ così perché abbiamo creato tantissime occasioni e sbagliato un rigore. Meritavamo di più, ma abbiamo affrontato il Milan che è un’ottima squadra ed è meritatamente in testa. Siamo un po’ in ritardo ma c’è tempo per recuperare anche perché prestazioni come quella di oggi ci danno consapevolezza”. Ancora una volta, però, i nerazzurri hanno perso punti da una situazione di iniziale vantaggio: “Dobbiamo pensare a recuperare forze dopo un ciclo di partite chiuso con alcuni acciacchi. Con Milan e Juve forse avremmo meritato di vincere. Siamo lì, mancano tante partite e i margini di recupero ci sono. Non vogliamo sicuramente fermarci. Entrambe forse avremmo potuto fare di più tecnicamente e ci sarebbe piaciuto regalare ai nostri tifosi che avremmo meritato”.

Leggi anche - Serie A, il Napoli frena con il Verona. Lazio a valanga sulla Salernitana