Piatek al suo primo Derby della Madonnina
Piatek al suo primo Derby della Madonnina

Milano, 15 marzo 2019 - Piatek e i Derby: da Cracovia a Milano, passando per Genova. Sarà il suo primo Derby della Madonnina in carriera, il secondo italiano dopo aver giocato e segnato in quello della Lanterna nel girone d'andata. Il polacco non ha nulla da dimostrare, i numeri parlano per lui e la continuità che si è vista nelle precedenti partite era qualcosa di impensabile per uno che si presentava al primo anno in Serie A.

Contro le piccole è stato fin qui perfetto, mancando la rete solo nella partita con il Sassuolo; ma anche nei big match si è saputo esaltare grazie alla partita di Coppa Italia col Napoli che lo ha reso in tempo record idolo dei tifosi rossoneri. Ora serve un ennesimo step, perché prestazioni come quelle viste finora invogliano i suoi fan a vederlo protagonista anche nella sfida più sentita e importante dell'anno. Un Derby che vale tanto quello di domenica sera: per storia, tradizione ma anche per la classifica, in una corsa al terzo posto che vale tanto anche per provare a fare un piccolo vuoto sulla quinta classificata e rendere credibile in anticipo la qualificazione in Champions League.

Ci sarà bisogno di una prestazione alla Piatek, quello visto fin qui: probabilmente è l'unico passo che gli manca per raggiungere la perfezione in una stagione che lo ha consacrato immediatamente come un grande del calcio italiano. Inter e Juventus sono le partite più attese ed è lì che dovrà riuscire a fare i gol più pesanti dell'anno.

Sarà titolare assieme ai suoi fedeli compagni Calhanoglu e Suso, in un Milan che ha risolto i problemi delle assenze e che attende dall'infermeria solamente Bonaventura, ma per la prossima stagione. Squadra al completo, la sfida delle grandissime occasioni, come quella di Piatek di diventare il dominatore di Milano.