Sabato 20 Luglio 2024
MATTIA TODISCO
Calcio

Milan e Inter, Euroderby e volata Champions: il calendario e il ritorno di Leao e Lukaku

Le milanesi verso il rush finale della stagione con le due stelle che sembrano aver ritrovato la forma migliore

Rafael Leao e Romelu Lukaku

Rafael Leao e Romelu Lukaku

Milano, 24 aprile 2023 – La Champions, sempre la Champions, fortissimamente la Champions. Da inseguire per l'anno corrente e quello che verrà. Con i campioni di cui dispongono Milan e Inter: Rafael Leao da una parte, Romelu Lukaku dall'altra.

I due hanno segnato una doppietta a testa rispettivamente contro Lecce ed Empoli e sono stati determinanti in Coppa, ognuno a modo suo. Il portoghese ha dilaniato la difesa del Napoli, soprattutto in occasione del gol siglato da Giroud al ritorno e in generale ogni volta in cui ha avuto la profondità da sfruttare. Per contro il belga non è stato titolare in alcuna delle due gare contro il Benfica, ma ha comunque inciso siglando un pesantissimo rigore al Da Luz. Negli ottavi aveva segnato l'unica rete nei 180' contro il Porto.

Sono nettamente nel momento migliore della stagione, entrambi. Hanno toccato l'apice della forma proprio quando il calendario sta esprimendo gli ultimi appuntamenti, quelli decisivi. Per il Milan saranno in Serie A e Champions League, l'Inter dovrà aggiungere anche la semifinale di ritorno di Coppa Italia con la Juventus ed eventualmente la finale contro Fiorentina (probabile) o Cremonese.

Se passare il turno nelle due competizioni a eliminazione diretta sarà un affare complicato, certo non sarà agevole neppure la volata per i primi quattro posti in campionato, quelli che qualificano alla prossima Champions League. Innanzitutto perché le milanesi sono oggi fuori da quel novero, quinto il Milan e sesta l'Inter. Per i nerazzurri ci sono Lazio in casa, Verona e Roma fuori, quindi il Sassuolo (nota bestia nera) al Meazza e il Napoli fuori, l'Atalanta a San Siro e il Torino all'Olimpico. Almeno fino alla tappa al Maradona del 20-21 maggio, la data è da definire, gli uomini di Inzaghi giocheranno sempre ogni tre giorni. Il Diavolo, come detto, non ha la Coppa Italia questo mercoledì e poi partirà con la stessa cadenza affrontando Roma in trasferta, Cremonese e Lazio in casa, Spezia fuori, Sampdoria al Meazza, Juventus a Torino e Verona a San Siro.

Entrambe non hanno tante partite “facili” e il calcio insegna da sempre che non ci si deve fidare nemmeno degli impegni sulla carta più agevoli. Chiedere a Inzaghi quanti punti ha lasciato per strada nelle ultime settimane contro le potenziali “piccole”.