Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)
Milano, 3 febbraio 2020 – L’assenza di Zlatan Ibrahimovic, messo ko da un pesante attacco influenzale a cui si aggiunto un piccolo problema muscolare, ha pesato e non poco nel match pareggiato ieri dal Milan contro il Verona. Per questo i rossoneri sperano di poter recuperare lo svedese per il derby di domenica prossima, come ha ammesso oggi mister Stefano Pioli in un’intervista a Sky: “Meno si è dipendenti da un giocatore e più si hanno possibilità di avere giusti equilibri e maggiori vantaggi, ma è altrettanto vero che i giocatori forti ti innalzano il livello della prestazione di squadra. Ibra per noi è molto importante ma va detto che tutta la squadra sta lavorando per affrontare meglio quelle situazioni in cui abbiamo avuto difficoltà. Comunque sia siamo stati protagonisti di prestazioni di qualità intensità. Ibra ha avuto un piccolo affaticamento muscolare a cui si è aggiunta un’influenza ma adesso sta meglio e speriamo di averlo con noi domenica”.

Come detto l’avversario domenica sarà l’ Inter di Conte che sta dando filo da torcere alla Juventus ai piani alti della classifica: “L’Inter è forte, compatta, completa e molto solida in tutti i reparti. Stanno facendo dei risultati incredibili e per questo dovremo preparare molto bene la partita. In questo tipo di gare spesso non contano le distanze in classifica o i valori espressi durante la stagione. Credo che abbiamo i valori giusti per fare bene”. Infine l’allenatore rossonero ha fissato nel raggiungimento dell’Europa l’obiettivo stagionale: “Per un club di prestigio come il Milan l’Europa è sempre un obiettivo. Per raggiungerla dovremo restare concentrati sul nostro lavoro quotidiano e dare la giusta importanza ad ogni partita. Il campionato è molto competitivo e per vincere serviranno sempre prestazioni importanti”.