Zlatan Ibrahimovic (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)

Milano, 30 agosto 2020 – Con qualche minuto di ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista, verso le 23.30, Zlatan Ibrahimovic è atterrato all’aeroporto di Malpensa con un volo privato. Ad attendere lo svedese non c’era per ovvie ragioni di sicurezza sanitaria un bagno di folla ma qualche tifoso non ha comunque rinunciato a recarsi allo scalo milanese e lui non ha perso tempo e ai canali ufficiali rossoneri ha subito suonato la carica in vista della nuova stagione: “Sono molto felice. Finalmente si è messo tutto a posto e sono tornato dove mi sento a casa. Adesso si inizia a lavorare per portare a casa i risultati”.

La voglia di Ibra di vincere e di riportare il Milan nell’olimpo del calcio europeo è insomma più forte che mai: “Come ho sempre detto, non sono venuto per fare la mascotte ma per aiutare il mister, la squadra a vincere e riportare il Milan dove deve stare. Negli ultimi sei mesi è andata alla grande ma non abbiamo vinto niente. Quest’anno ho la possibilità di partire dall’inizio e bisogna continuare a lavorare duro e fare sacrifici per raggiungere gli obiettivi”. Il fuoriclasse rossonero ha poi rivolto un messaggio ai tifosi che in queste settimane hanno seguito con trepidante attesa la trattativa del suo rinnovo di contratto: “Spero possano tornare presto allo stadio perché la squadra ha bisogno del loro sostegno. Facciamo saltare San Siro assieme!”. Già oggi Ibrahimovic dovrebbe sostenere alle visite mediche previste dal protocollo sanitario per poi firmare il rinnovo di contratto da 7 milioni e unirsi ai compagni di squadra per continuare la sua avventura in rossonero, che i tifosi si augurano possa essere ricca di successi.