Zlatan Ibrahimovic (ANSA)
Zlatan Ibrahimovic (ANSA)

Milano, 25 luglio 2020 – Il futuro di Zlatan Ibrahimovic, come ha ribadito non più tardi di ieri il direttore sportivo del Milan Frederic Massara, è uno degli argomenti che verranno presto affrontati in casa rossonera. Lo svedese intanto continua attraverso i propri canali social a lanciare segnali e anche oggi, in un video, ha ribadito a suo modo la volontà di continuare a giocare: “Se pensate che io sia finito, che la mia carriera terminerà presto vuol dire che non mi conoscete. Ho combattuto per tutta la vita perché nessuno credeva in me e quindi ho dovuto credere io in me stesso. Qualcuno voleva distruggermi ma mi ha reso più forte. Altri volevano approfittarsi di me ma mi hanno reso più furbo. Ora pensate che io sia finito. Ho solo una cosa da dirvi: non sono come voi. Sono Zlatan Ibrahimovic e mi sto soltanto scaldando”.



Un segnale chiaro che testimonia la volontà di continuare a giocare del fuoriclasse nativo di Malmö, che più volte ha ribadito il suo amore per la piazza rossonera. Dall’altra parte c’è la società che a più riprese ha ribadito l’importanza dello svedese nel progetto e anche un imminente incontro tra le parti per discutere di futuro. Il rinnovo di Stefano Pioli potrebbe essere poi un fattore determinante nella possibile permanenza in rossonero di Ibra, con il quale il tecnico parmigiano in questi mesi ha instaurato un forte legame. Gli indizi, insomma fanno pensare che presto si possa trovare la giusta quadratura del cerchio per la permanenza a Milanello dello svedese, assieme a Gianluigi Donnarumma – gestito come Ibra dal potente e vulcanico Mino Raiola – che sembra non lontano da un rinnovo.