Ballo-Touré (ANSA)
Ballo-Touré (ANSA)

Milano, 19 luglio 2021 – Prime parole da giocatore del Milan per Fodé Ballo-Touré – esterno difensivo sinistro classe 1997 acquistato dal Monaco per circa 5 milioni – che ha confessato ai microfoni di Milan TV le sue emozioni per questo passaggio in rossonero: “All’inizio non ci credevo – ha spiegato il franco-senegalese – perché per me è qualcosa di straordinario. Non sono riuscito a crederci finché non sono arrivato a Milano. Sono davvero felice. Per me questo è davvero un sogno”. Oltre al neoarrivato Olier Giroud, al Milan ballo-Touré troverà due connazionali come Mike Maignan e Theo Hernandez, dei quali ha tessuto le lodi: “Theo è cresciuto molto ed è fortissimo. E’ senza dubbio uno dei giocatori più importanti del Milan e non sarebbe male seguire le sue orme. Assieme a Maignan sono cresciuto al PSG e ho giocato al Lille. E’ come un fratello di madre diversa per me. Ha grande forza mentale e determinazione. Se vuole una cosa la ottiene”.

La Champions e la promessa ai tifosi

In maglia rossonera Ballo-Touré giocherà per la prima volta in Champions League e l’emozione per questo traguardo raggiunto è molto forte: “Purtroppo non l’ho mai disputata perché siamo arrivati secondi con il Lille ma mi sono poi trasferito al Monaco. La Youth League è qualcosa di simile ma la Champions è incredibile e spero di giocarla al più presto per dimostrare il mio valore e arrivare con il Milan il più lontano possibile”. Al Milan il classe 1997 porta spinta, fisicità e tanta determinazione: “Mi piace giocare in maniera aggressiva, sono veloce, determinato e forte dal punto di vista mentale. Mi ritengo una brava persona”. Infine, una promessa ai tifosi: “Posso promettere loro che darò sempre il 200% per la maglia, anche nei momenti difficili e spero che mi supporteranno. Nel calcio si vide di alti e bassi, spero che vorranno aiutarmi nei momenti difficili e io farò davvero di tutto per riuscire a renderli felici. Speriamo di fare una grande stagione. Forza Milan!".

Leggi anche - Milan, Giroud suona già la carica: "Puntiamo allo Scudetto e a far bene in Champions"