Milano, 22 maggio 2018 - Il Milan rischia di non poter partecipare alla Europa League, appena conquistata sul campo della Fiorentina, perché la Uefa non ha concesso il 'settlement agreement' alla società rossonera per il financial fair play. Di conseguenza ha rinviato il club al giudizio della Camera Aggiudicatoria per il mancato pareggio di bilancio. 

Il Milan potrebbe andare incontro a una gamma di misure disciplinari, dall'avvertimento fino all'esclusione dalle competizioni Uefa, o al divieto di far giocare i nuovi acquisti nelle coppe europee.

Secondo quanto appreso la Uefa non avrebbe accolto la richiesta della società rossonera per un 'patteggiamento' sul financial fair play, rimandando alla sua Camera arbitrale la decisione. Nel comunicato ufficialie arrivato da Nyon viene espressa la convinzione che "permangano incertezze sul rifinanziamento del debito e sugli effetti passivi da pagare entro ottobre 2018".

Milan deferito, l'annuncio sul sito della Uefa (uefa)

La nota sottolinea: "La camera di investigazione dell'Organo di Controllo Finanziario per Club UEFA (CFCB) ha deciso di rinviare l'Ac Milan alla camera arbitrale del CFCB per la violazione delle norme di fair play finanziario, in particolare in merito al requisito di pareggio di bilancio. Dopo un attento esame di tutta la documentazione e delle spiegazioni fornite dal club, la camera di investigazione considera che le circostanze del caso non consentano la conclusione di un settlement agreement. In particolare, la camera di investigazione è del parere che, tra gli altri fattori, permangano incertezze sul rifinanziamento del debito e sugli effetti passivi da pagare entro ottobre 2018. La camera arbitrale - conclude la Uefa - prenderà una decisione in merito a tempo debito".

In caso di esclusione dalla prossima Europa League del Milan, sarebbe l'Atalanta ad essere promossa automaticamente ai gironi, e la Fiorentina si ritroverebbe ripescata ai preliminari.

Deluso l'ad del Milan, Marco Fassone: "La decisione dell'Uefa mi ha generato sorpresa ed amarezza". A margine dell'assemblea di Lega, il dirigente rossonero ha commentato: "Mi attendevo ci venisse offerto il settlement, come è sempre stato fatto da quando esiste il Fair Play Finanziario. È importante che il Milan assuma una posizione chiara. Da domani faremo anche un'analisi legale della decisione, può rappresentare un danno importante per l'immagine della società".

NAPOLI Incontro De Laurentiis-Ancelotti: Sarri verso l'addio