Gianluigi Donnarumma (Ansa)
Gianluigi Donnarumma (Ansa)

Milano, 7 agosto 2020 - Il Milan vuole blindare Gianluigi Donnarumma. La società rossonera riflette non soltanto sul rinnovo di contratto per Zlatan Ibrahimovic, ma anche su quello del portierone della Nazionale. La scadenza è fissata nel 2021 e i top club europei sono pronti ad andare all'assalto dell'estremo difensore classe 1999, che il Diavolo non vuole lasciar partire. Il ritorno in Champions League passa anche dai suoi guantoni e Paolo Maldini lo sa molto bene. Ecco che quindi la dirigenza sta pensando ad un rinnovo "alla Pogba". L'agente di Gigio, Mino Raiola, incassò una percentuale sulla cessione del centrocampista francese dalla Juventus al Manchester United, e il Milan potrebbe attuare la stessa strategia per convincere il proprio tesserato e il suo procuratore ad accettare il rinnovo. Tutte idee, per il momento, che dovranno però tramutarsi al più presto in realtà per evitare l'offensiva delle big sul mercato nei prossimi mesi.

IBRA-MILAN, ANCORA NESSUN SEGNALE - Non arrivano novità sul fronte rinnovo per Zlatan Ibrahimovic. Secondo quanto riportato da Sky Sport, ancora non è stata scelta una data nella quale lo svedese, Raiola e i dirigenti rossoneri si incontreranno per discutere del futuro. La fumata bianca è ancora lontana, ma non sembra essere a rischio. La riconferma di Ibra per un'altra stagione cambia inevitabilmente il mercato del Diavolo. L'obiettivo è andare a caccia di un esterno offensivo che possa aumentare la qualità dell'attacco a disposizione di Pioli, che invece molto difficilmente vedrà sbarcare a Milanello una nuova prima punta. Rafael Leao rimane un gioiello grezzo da raffinare e il tecnico rossonero sa che la prossima stagione potrebbe essere decisiva per l'esplosione del portoghese, a meno di sorprese chiamate Real Madrid. Ai Blancos il talento del 21enne piace e non è da escludere a priori che possa giungere un'offerta sulle scrivanie di Maldini e Massara.