Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 14 gennaio 2020 – Insolito martedì di vigilia per il Milan che domani alle 18 affronterà la Spal negli ottavi di finale di Coppa Italia. Un impegno di cui, come di consueto, ha parlato mister Stefano Pioli, questa volta però attraverso i microfoni di Milan TV: “Alla partita di domani teniamo molto perché è decisamente importante. Davanti ai nostri tifosi purtroppo abbiamo raccolto troppe poche vittorie perché non siamo stati capaci di sbloccare alcune partite. Adesso dobbiamo però concentrarci sul presente, che è la partita di domani e sul futuro. Domani giochiamo contro una squadra in difficoltà sul piano dei risultati ma non delle prestazioni. Anche a Firenze la Spal non meritava di perdere. Di conseguenza ci aspettiamo una partita difficile e combattuta. Per questo dovremo farci trovare preparati”. A San Siro è prevista una notevole cornice di pubblico, motivo in più per sfoderare una grande prestazione: “I nostri tifosi non si smentiscono mai. Ci hanno accompagnato con la loro passione anche nei momenti più delicati e quindi abbiamo il dovere morale di interpretare bene questa partita”.

A Cagliari è arrivata la vittoria ma anche una prestazione convincente, figlia forse anche del passaggio al 4-4-2. Pioli però non vuol parlare di nuove gerarchie e tiene tutti sulla corda: “I giocatori devono far vedere di poter giocare in qualsiasi partita. Il cambio di sistema di gioco può aver esaltato altre caratteristiche, ma quel che è certo è che chi si impegna e mostra disponibilità, impegno e professionalità è sempre una carta in più da giocare”. La classifica rossonera al momento è deficitaria. Per questo la Coppa Italia, che mette in palio un posto in Europa League per la squadra vincente, può diventare un importante varco d’accesso alle coppe per il Milan: “Venticinque punti nel girone d’andata non sono un buon bottino e quindi dobbiamo cambiare passo e fare molti più punti per scalare posizioni. Dobbiamo giocare da Milan, con convinzione e determinazione. Poi i bilanci si fanno alla fine. La Coppa Italia è sempre stata una competizione importante e lo è ancora di più da quando ti permette di entrare direttamente in Europa. Tutti i grandi club vogliono vincerla e di conseguenza anche per noi la vittoria della coppa è un obiettivo importante. Per prima cosa dobbiamo passare il turno domani”.

Infine Pioli non ha escluso un possibile turnover: “Faremo valutazioni a 360° perché a Cagliari qualche giocatore ha rimediato piccoli acciacchi che non è detto si possano risolvere entro domani. La squadra sarà comunque competitiva, la migliore possibile. Questo potrebbe significare che giocheranno giocatori rimasti fuori domenica e quindi mentalmente e fisicamente più freschi”.