Stefano Sensi, 23 anni
Stefano Sensi, 23 anni

Milano, 12 giugno 2019 - Il Milan non ha ancora annunciato né il nuovo allenatore né il resto delle pedine che comporranno un organigramma che sarà rivoluzionato, ma paradossalmente il primo acquisto è molto vicino: il futuro tecnico rossonero potrebbe ricevere come regalo di benvenuto Stefano Sensi.

BALLANO 10 MILIONI - L'entourage del classe '95 ha infatti già trovato l'accordo con il Diavolo sulla base di un triennale da 1,8 milioni a stagione: una cifra irrinunciabile per un giocatore che ha fatto la gavetta e che adesso finalmente potrebbe avere l'occasione di calcare i palcoscenici più importanti della Serie A. Resta però da trovare l'intesa tra le due società: il Sassuolo chiede 25 milioni per chiudere l'affare, mentre il Milan per il momento ne mette sul piatto 10 in meno. Non poco, ma neanche tanto da far saltare il primo rinforzo chiesto da Marco Giampaolo, ormai allenatore in pectore dei rossoneri, che ha individuato nel centrocampo il punto debole della squadra che, salvo colpi di scena, guiderà a breve. In effetti, dopo gli addii già sicuri di Andrea Bertolacci, Riccardo Montolivo, Tiemoué Bakayoko e José Mauri e quelli non da escludere di Lucas Biglia e Giacomo Bonaventura (entrambi tra l'altro reduci da gravi infortuni), la mediana, anche a livello numerico, è il reparto che necessita maggiormente di rinforzi. Anche a costo di fare un sacrificio economico che comunque potrebbe essere compensato da cessioni eccellenti come quella di Franck Kessié, che per un'offerta importante potrebbe salutare il Milan, con la benedizione proprio di Giampaolo.

IL RISCATTO DI LOCATELLI - Il futuro tecnico rossonero è rimasto particolarmente impressionato dal campionato disputato da Sensi: 28 apparizioni, impreziosite da 2 reti e 4 assist, ma soprattutto tanta qualità e geometrie spesso efficaci. Da qui la valutazione del cartellino fatta dal Sassuolo, che curiosamente a breve dovrà versare al Diavolo 14 milioni per il riscatto obbligatorio di Manuel Locatelli. Chissà che il club neroverde non trovi nuova liquidità in vista di quest'operazione proprio tramite il Milan, che in cambio sogna di battere la folta concorrenza e di portare a casa un giocatore duttile, che all'occorrenza può pure essere schierato da interno o salire sulla trequarti. Insomma, l'elemento perfetto per il modulo tutta fantasia che utilizzerà Giampaolo, pronto a essere accontentato dal mercato ben prima del suo insediamento sulla panchina rossonera: se non è un record poco ci manca.