Davide Calabria protagonista nel Milan
Davide Calabria protagonista nel Milan

Milano, 18 febbraio 2019 - Davide Calabria sta vivendo uno dei suoi migliori momenti con la maglia del Milan: maturato tecnicamente, più conscio dei propri mezzi e bravo in entrambe le fasi, adesso è un punto fermo della rosa di Gattuso. Oggi ha rilasciato delle dichiarazioni al canale ufficiale del Milan in cui ha parlato del suo momento e di quello fantastico che sta vivendo la squadra in generale.

"Abbiamo trovato i giusti meccanismi, soprattutto difensivi, all'andata avevo la febbre, ero uscito cotto. Possiamo cambiare gli interpreti ma i movimenti della linea difensiva sono sempre quelli, credo si sia visto soprattutto nell'ultimo periodo, la fase difensiva ci ha portato tanto. Con l'undici titolare c'erano già dei meccanismi, abbiamo già fatto tutto l'anno scorso insieme. Biglia e Jack purtroppo si sono infortunati ma siamo stati fortunati a scoprire questo Bakayoko, non credevo potesse fare così bene, ha avuto un'esplosione incredibile, è un carro armato in campo, può fare quello che vuole con un fisico del genere. E' fantastico. Posso spingermi anche qualche volta in più in avanti, lui e Franck possono coprirci. Con Piatek cerchiamo la profondità, cerchiamo di andare più avanti possibile e salire con la squadra".

Fondamentale è stato lo scontro diretto con l'Atalanta che ha dato a tutti la consapevolezza di poter lottare per qualcosa di grande. "La partita di Bergamo è stata fondamentale contro una diretta concorrente. Ci sono state diverse partite dove potevamo allungare e non ce l'abbiamo fatta, questa volta ci siamo riusciti con un'ottima prestazione, contro una squadra che stava facendo un trend positivo come noi, battendo squadre di livello come la Juventus. E' stata un'iniezione di fiducia e qualcosa di molto positivo per la classifica".

Un Milan stravolto dagli arrivi a gennaio di Piatek e Paquetà. "Sono ragazzi genuini, sono arrivati con voglia di lavorare, non hanno mai preteso niente, danno sempre il 100% e in partita si vede, si sono adattati dal primo minuto in cui sono entrati nello spogliatoio. Se a Bergamo Piatek non avesse segnato quel gol fantastico non sappiamo come sarebbe andata la partita, ha dato la svolta. Sono due ragazzi fantastici".