Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 28 agosto 2021 – Accolto dai cori di incitamento dei tifosi rossoneri, che non hanno risparmiato anche un paio di striscioni piuttosto pesanti all’indirizzo dell’ex milanista Donnarumma, il Milan ha svolto oggi la rifinitura in vista del secondo appuntamento di campionato contro il Cagliari, in programma domani sera alle 20.45 (diretta su DAZN): “Durante la settimana abbiamo lavorato duramente – ha spiegato Pioli nella conferenza prepartita di rito – perché abbiamo l’obbiettivo di cominciare bene il campionato. Lunedì ce l’abbiamo fatta ma è arrivata una vittoria sofferta ma meritata. Anche domani affronteremo una squadra difficile ma conosciamo le nostre possibilità. Il Cagliari non aspetta gli avversari ed è abbastanza normale perché siamo a inizio stagione e non c’è tanta pressione. Dovremo essere bravi a interpretare le situazioni. La maturità di una squadra è anche questo”.

Tra gli aspetti da migliorare dello scorso anno c’è senza dubbio il rendimento casalingo ma la squadra in questi mesi è molto migliorata: “Lo scorso anno abbiamo fatto risultati straordinari in trasferta e saranno difficilmente ripetibili. In casa dobbiamo e vogliamo migliorare già a partire da domani. In questi mesi siamo cresciuti sul piano della consapevolezza. La cosa importante è avere sempre le idee chiare in campo e non farsi condizionare dai momenti di difficoltà. Battere il Cagliari non sarà facile ma sarà importante avere idee chiare e portarle avanti con coerenza”. Tra gli aspetti da migliorare c’è la concretezza sotto porta: “Dobbiamo cercare di essere più pericolosi perché non sempre riusciamo a trasformare alcune azioni in chiare occasioni da gol”.

I singoli

Contro gli isolani mancheranno ancora Zlatan Ibrahimovic e Frank Kessié che sono però sulla via del recupero: “Stanno migliorando e mi aspetto che già la prossima settimana possano tornare a lavorare insieme al gruppo per poi tornare in campo dopo la sosta quando ci aspettano partite importanti”. L’ivoriano è al centro di una complessa trattativa di rinnovo ma Pioli non sembra preoccupato: “In questo momento penso solo alla partita di domani. Per i rinnovi mancano ancora giorni che possono essere importanti. Le valutazioni le faremo a fine mercato”. Non sarà della partita neppure il neoarrivato Pietro Pellegri: “E’ in condizioni buone ma non ancora ottimali e quindi non sarà convocato. La sosta sarà importante e mi auguro che tra due settimane possa essere completamente inserito nel lavoro di gruppo”. Completamente ristabilito, invece, Ismael Bennacer: “E’ cresciuto molto sul piano della condizione ed è pronto per partire dall’inizio. Da lui ci aspettiamo prestazioni importanti perché sa fare tutto: fase difensiva e costruzione. E’ un giocatore di grandissima qualità”.

Leggi anche - Gironi Champions 2021 22: il sorteggio. Inter col Real, Juve-Chelsea, Milan-Atletico