Milan vs Cagliari
Milan vs Cagliari

Milano, 29 agosto 2021 - Milan e Cagliari si affrontano nel posticipo domenicale della seconda giornata di Serie A allo stadio San Siro in Milano. Ad inaugurare una serata che sarà trionfale per i rossoneri è la punizione di Tonali dai venti metri, che sigla l'1-0 al 12'. Deiola trova il pari momentaneo al 14', ma già due minuti dopo Leao, grazie ad una deviazione fortunosa di Diaz, firma il 2-1. Da qui in poi è un assolo milanista: Giroud firma una doppietta con un gol al 24' e una rete dal dischetto al 43' che chiude la partita. Il Diavolo viaggia a punteggio pieno, mentre il Cagliari incassa la prima sconfitta stagionale.

Primo tempo

Pioli sceglie il 4-2-3-1 con Leao, Brahim Diaz e Saelemaekers alle spalle di Giroud. Semplici risponde con il 3-5-2 e il tandem offensivo composto da Joao Pedro e Pavoletti. La prima, incredibile opportunità, capita sui piedi di Leao, che viene mandato in porta da un assist meraviglioso di Giroud; il portoghese, solo davanti a Radunovic, ci pensa troppo e viene rimontato alla grande da Carboni. Nei cinque minuti successivi accede di tutto: Tonali sblocca il risultato al 12' con uno splendido calcio di punizione, due minuti dopo Deiola pareggia di testa su assist di Joao Pedro e al 16' Leao firma il 2-1 grazie ad una carambola fortunosa sulla schiena di Brahim Diaz. Si aggiunge alla festa anche Giroud, che su imbeccata di Brahim Diaz apre il piatto e realizza il 3-1 al 24'. I rossoneri chiudono virtualmente la gara con un calcio di rigore di Giroud al minuto 41', provocato da un fallo di mano di Strootman. Le due squadstrre vanno al riposo con i padroni di casa avanti per 4-1.

Secondo tempo

Nella ripresa il Milan gestisce il considerevole vantaggio, mentre il Cagliari cerca di riaprire in qualche modo i giochi. Pavoletti ci prova con un'incornata aerea interessante al 54', ma il suo tentativo si spegne innocuo a lato. I rossoblù soffrono ad ogni accelerazione degli avversari, che vanno diverse volte vicini al quinto gol; tuttavia un superbo Godin tiene a galla i suoi ed evita un passivo ancora più severo.

Leggi anche: F1 GP Belgio, Verstappen vince una gara-farsa