I tifosi del Milan al 'Meazza' (Ansa)
I tifosi del Milan al 'Meazza' (Ansa)

Milano, 5 settembre 2021 - Il Milan promette di rivedere il prezzo dei biglietti per la Champions League dopo le protesta dei tifosi per i tagliandi dai costi elevati. Così la vendita viene sospesa per adeguare il tariffario, e poi riaperta. "Abbiamo rivalutato la nostra decisione e adegueremo i prezzi delle partite di Champions League a un livello che riteniamo comunque corretto. La vendita dei biglietti sarà quindi temporaneamente sospesa e riaperta a tempo debito con un approccio tariffario rivisto, occupandoci anche di tutti gli aspetti procedurali e amministrativi correlati", scrive in una lettera ai sostenitori rossoneri l'ad della sociètà Ivan Gazidis.

L'annuncio, postato sul sito del club, continua: "Per mantenere un rapporto onesto e trasparente, se facciamo scelte discutibili, è nostro dovere ammetterlo ma è altrettanto importante sentire la vostra fiducia e il vostro sostegno per qualsiasi decisione presa, attraverso un dialogo costruttivo, poiché queste decisioni sono sempre prese esclusivamente per il bene del Milan".

Il comunicato delle Curva Sud Milano - Aimc: "Ringraziamo la società per aver preso coscienza della spiacevole situazione relativa alla vendita dei biglietti di Champions League. Ancora una volta la dirigenza si è dimostrata sensibile nei confronti dei propri tifosi, annunciando un nuovo listino prezzi per le gare di coppa. Sempre con il Milan nel cuore".