Bennacer (ANSA)
Bennacer (ANSA)

Milano, 1 aprile 2021 – Lo spezzone di gara giocato contro la gara Fiorentina, ha segnato il ritorno in campo di Ismael Bennacer dopo circa due mesi di stop, nei quali è mancato e non poco nel sistema rossonero. Oggi il regista algerino ha parlato in un’intervista a Milan TV del periodo trascorso lontano dal campo: “Ho lavorato tantissimo per recuperare, ma in quei momenti non potevo fare nulla. Quando vedi che la squadra perdere, senti di perdere anche tu ed è stata dura. In situazioni come quelle bisogna cercare di rimanere positivi e di aiutare comunque i compagni fuori dal campo. Tutti mi sono stati comunque vicini: società, staff, compagni e famiglia. Mi hanno aiutato tanto a restare positivo”. Buone le sensazioni provate contro la Fiorentina e in queste ultime partite giocate in nazionale: “A Firenze ho provato a giocare come ho sempre fatto e ad aiutare la squadra. Avevo tanta voglia di giocare e fame di vincere e ho messo tutto questo in campo quando sono entrato. In nazionale ho lavorato come a Milanello seguendo un programma. Ho giocato per riprendere il ritmo partita e devo continuare a lavorare così”.
 

Gli elogi per Tonali e Kessie e la carica per il finale di stagione


Bennacer ha poi speso parole di grande elogio per i compagni di reparto Frank Kessie e Sandro Tonali: “Con Frank ci troviamo bene in campo. Anche con gli altri ma con lui è più facile perché giochiamo assieme da tanto tempo. Dobbiamo cercare di fare di tutto per dare una mano alla squadra. Tonali è giovane, sta lavorando tanto e sta crescendo. Non è mai cosa facile arrivare così giovani in un club come il Milan. Bisogna lavorare molto e lui è sulla strada giusta”. L’algerino, infine, ha suonato la carica in vista del finale di stagione: “Dobbiamo cercare di imparare dai nostri errori. Mancano ancora dieci partite. La prossima è sempre la più importante ma siamo pronti per questo finale di stagione. Siamo il Milan e dobbiamo sempre pensare di poter fare meglio, dare tutto dentro e fuori dal campo per arrivare al meglio alla partita”.

Leggi anche - Scaroni: "Questo Milan mi piace. Champions? Non è a bilancio ma la strada è giusta"