Yacine Adli (Ansa)
Yacine Adli (Ansa)

Milano, 30 agosto 2021 – Nel giorno dell’ufficializzazione del ritorno di Bakayoko in rossonero, il Milan piazza un colpo per certi versi un po’ a sorpresa: quando la trattativa sembrava infatti sul punto di naufragare, infatti, i rossoneri sono riusciti a trovare l’accordo con il Bordeaux per assicurarsi le prestazioni di Yacine Adlì. I “Girondini” incasseranno dal Milan una cifra vicina ai 10 milioni di euro bonus compresi ma soprattutto – e questa è stata una delle mosse che hanno permesso di sbloccare la trattativa – avranno la possibilità di trattenere in prestito per un’altra stagione il centrocampista classe 2000. Adlì è sbarcato a Milano quest’oggi verso l’ora di pranzo e nel pomeriggio ha svolto l’iter delle visite mediche che precedono la firma sul contratto che lo legherà ai rossoneri e il ritorno in Francia. Il Milan si è così assicurato un centrocampista di ottima prospettiva e in grado di ricoprire più ruoli dalla mediana in su.
 

Salta l'affare Faivre. Si tenta il colpo Miranchuk

Per un giocatore che arriverà in rossonero ce n’è uno che quasi certamente non approderà a Milanello: stiamo parlando di Romain Faivre. Nonostante la ferma volontà del giocatore – che non ha preso parte alla sfida contro il Racing Strasburgo di ieri spazientendo e non poco il Brest – di vestire la casacca rossonera, infatti, Milan e Brest non sono infatti riusciti a trovare un accordo per il trasferimento a Milanello del trequartista classe 1998. Incolmabile la distanza tra i dieci milioni più bonus offerti dal Milan e i quindici più bonus richiesti dai transalpini. Ora il Milan si trova quindi a poco più di ventiquattro ore dalla chiusura del calciomercato con la necessità di trovare una pedina per rinforzare la trequarti: il nome nuovo è quello di Aleksej Miranchuk che l’Atalanta sembrerebbe disposta a cedere. Il tempo però stringe e non si escludono altre piste come quella che porta a Messias del Crotone o un colpo a sorpresa.

Leggi anche - Napoli, due regali nel lunedì di Spalletti