Mikel Arteta (Ansa)
Mikel Arteta (Ansa)

Londra, 13 marzo 2020 - Mikel Arteta, tecnico dell'Arsenal, è risultato positivo al test sul COVID-19. La Premier League conta quindi un nuovo caso di infezione da coronavirus, dopo che già tre giocatori del Leicester ne sono stati colpiti.

A comunicare la notizia è stato l'Arsenal sul proprio sito ufficiale, rincuorando però i tifosi riguardo lo stato di salute del proprio allenatore ed ex giocatore: "E' di buon umore e non vede l'ora di tornare a lavorare". Conferme arrivano da Arteta stesso, il quale ha commentato di aver svolto il tampone dopo essersi sentito male ma di essere pronto a tornare ad allenare i suoi giocatori non appena gli sarà consentito.

Nel frattempo i Gunners hanno attuato le misure di sicurezza necessarie per arginare la diffusione del COVID-19. Il personale della prima squadra e lo staff tecnico entreranno in regime di auto-isolamento, così come le persone che negli ultimi giorni sono state a contatto con lo spagnolo. I centri di formazione di Colney e di Hale End sono stati prontamente chiusi e verranno sanificati nelle prossime ore.

La Football Association si è dovuta immediatamente esporre dinnanzi al problema, che proibirà ai londinesi di disputare le partite in programma nelle prossime due settimane. Questa mattina la Premier League si riunirà assieme ai dirigenti dei club e prenderà una decisione sul futuro del campionato.