Lionel Messi (Ansa)
Lionel Messi (Ansa)
Barcellona, 30 marzo 2020 - I calciatori del Barcellona si decurteranno lo stipendio del 70%. Dopo le numerose voci e polemiche relative alla ribellione dello spogliatoio blaugrana, che pareva fosse intransigente sul taglio dei salari per aiutare il club in questo periodo di mancati introiti, arriva il comunicato di Lionel Messi.

Il capitano dei catalani ha pubblicato una lunga nota sul proprio profilo Instagram, nella quale chiarisce la situazione che si è delineata in Spagna: "Non capisco perchè qualcuno dall'interno del club abbia voluto metterci pressione", scrive il numero 10. " Abbiamo sempre avuto l'intenzione di tagliare i nostri salari per venire incontro al club in questo periodo e siamo sempre stati i primi ad andare in aiuto della società quando ci è stato richiesto".

Il calciatore argentino prosegue, precisando che "abbiamo atteso qualche giorno perché eravamo alla ricerca di una formula che aiutasse sia il club che i suoi lavoratori. E' ora il momento di annunciare che ci decurteremo lo stipendio del 70% e svolgeremo altre iniziative per arrivare a coprire il 100% dei compensi di chi lavora nel club, fino a quando non terminerà questa emergenza".

La bandiera del Barcellona ha infine concluso spedendo un messaggio di incoraggiamento a tutti coloro che ora sono in casa e stanno soffrendo. Il messaggio è stato ripreso e pubblicato anche dagli altri suoi compagni di squadra.

Gabriele Sini