Leo Messi (Foto d'archivio)
Leo Messi (Foto d'archivio)

Milano, 9 aprile 2020 – Le parole di Massimo Moratti hanno un fondo di verità, almeno così trapela dall’Argentina. Quando l’ex patron dell’Inter ha parlato della possibilità di portare Leo Messi a Milano parlava da tifoso ma non per illudere. Non che si dubiti delle parole di un gentiluomo come Moratti, ma la pulce argentina sembrava un sogno proibito per tanti, quindi anche per l’Inter. Invece di sogno si tratta, ma non del tutto impossibile e proibito.

Si', trattativa pronta, i media argentini sono sicuri: la trattativa sta per partire, è pronta. lo affermano i colleghi di tnt sports, sottolineando come i contatti ci siano e che poi spetterà a leo decidere. ora le chance restano basse, anche perché l’operazione ha costi elevatissimi, ma al termine di ogni stagione leo Messi può decidere di lasciare il Barcellona. La situazione, secondo le fonti spagnole di El Pais pubblicate a settembre 2019 da Calcio e Finanza, sarebbe questa: la pulce ha una clausola rescissoria di 700 milioni di euro, ma esiste un accordo di fiducia con il club che consente a Messi di liberarsi al termine di ogni stagione. Ecco perché, se Messi volesse davvero lasciare il Barcellona, l’Inter potrebbe provarci sul serio. Ma non è che l’operazione diventi economica di colpo considerando l’ingaggio da oltre 30 milioni di euro: serve uno sforzo importante di Suning, complicato anche dall’emergenza coronavirus che sta togliendo risorse ai club. Non solo, sempre in Argentina sono sicuri che l’Inter abbia messo gli occhi su Thiago Almada, talento offensivo classe 2001 del Velez. E’ considerato un potenziale fenomeno e con 25-30 milioni si può prendere.

L’agente di Lautaro: lusingati da leo – sull’altro fronte persiste la volontà del Barcellona di prelevare Lautaro Martinez e renderlo il sostituto naturale e futuribile di Luis Suarez. La forte attrazione calcistica tra Lautaro e Messi – che ha speso parole di elogio nei confronti del nerazzurro - può essere determinante, ma chissà che la situazione non possa invertirsi e cioè che sia la pulce a sbarcare a Milano e non viceversa. Di questo ha parlato l’agente del toro nerazzurro al Mundo Deportivo: “I complimenti di Messi ci fanno piacere, è stato carino con noi – ha affermato Beto Yaque – In questo momento Lautaro è concentrato sul suo attuale club, ha cinque anni di contratto e le notizie che escono riguardano solo la stampa”. Insomma, smentita da prassi, ma è chiaro che sotto qualcosa si muove. Resta solo da capire se sarà il Barcellona ad affondare il colpo, ma l’Inter non fa sconti, o se saranno i nerazzurri a beffare i blaugrana tentando la carta Messi. Sarà estate rovente.