Messi parla del suo futuro
Messi parla del suo futuro

Roma, 27 dicembre 2020 - In estate è stato il tema dominante: Messi va, Messi resta. Settimane di fuoco in attesa di capire se si sarebbe concretizzato il più clamoroso degli addii nel più difficile degli anni. Alla fine Messi è rimasto a Barcellona, ma con un contratto in scadenza nel 2021 non è al sicuro la sua permanenza nel club, fin qui l'unico della sua carriera professionista. In un'intervista l'argentino ha risposto a tanti quesiti sulle sue prossime decisioni, pur mantenendo aperta ogni eventualità.

L'affetto per Barcellona

Nonostante l'estate difficile Messi non può rinnegare il suo affetto amoroso nei confronti di Barcellona. "Il Barça è la mia vita, sono cresciuto nel club e nella città, ho vissuto più qui che in Argentina. Sono cresciuto come giocatore e come persona, c'è chi parla senza sapere. Al presidente avevo detto di voler andare, il fax è stata una maniera ufficiale. Ora non so se andrò via, ma nel caso lo farò nella migliore maniera, ma lo discuteremo a fine anno" ha detto la Pulga ai media argentini.

Le possibili mete del suo futuro. Viaggio in Mls?

Tra le opzioni per il suo futuro si è parlato tanto di Manchester City e Psg, ma nell'intervista Messi ha eletto un'altra meta in particolare per un suo possibile futuro lontano da Barcellona. "Non so cosa succederà, sono concentrato sull'attualità, su quello che si può fare in questi sei mesi, non penso a come andrà a finire l'anno, perché oggi non sarebbe bene per me dire cosa farò perché non so. Ho sempre detto che mi piacerebbe giocare negli Stati Uniti, mi piacerebbe provare un'esperienza di vita lì, ma non so se succederà! Giocare nel Real Madrid? Impossibile, così come per l'Atlético".

Leggi anche: Ronaldo premiato al Globe Soccer Awards