Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Napoli, problemi alla spalla per Mertens

Il belga si è infortunato alla spalla durante il match Scozia-Belgio: tanta paura per una sublussazione che sembra superata

di GIUSY ANNA MARIA D'ALESSIO
Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 19:35
Dries Mertens, 31 anni

Napoli, 10 settembre 2018 - La sosta per gli impegni delle Nazionali continua a portare problemi al Napoli, che in queste ore è in apprensione per le sorti di Dries Mertens.

SOSPIRO DI SOLLIEVO - Il belga, nel corso dell'amichevole disputata dai Diavoli Rossi contro la Scozia, ha subito una sublussazione alla spalla che però sembra non destare preoccupazioni. Merito proprio di Mertens, che si è risistemato l'articolazione da solo, non avvertendo più problemi al termine del match. Naturalmente in questi casi la prudenza è necessaria perché la spalla è una parte molto delicata del corpo di un atleta. Ne sa qualcosa Vlad Chiriches, operato questo pomeriggio a Villa Stuart per la rottura del crociato anteriore sinistro: prima di questa problematica, il romeno aveva affrontato un lungo calvario alla spalla cominciato a settembre di un anno fa e terminato lo scorso maggio con un intervento chirurgico. Dunque, per evitare recidive a Mertens toccherà comunque essere cauto nei movimenti, specialmente perché il guaio patito con il Belgio è avvenuto in un modo piuttosto insolito: il folletto azzurro si è infatti infortunato da solo, calciando una punizione evidentemente in modo scoordinato. Prima la paura, poi il sospiro di sollievo: il numero 14 sarà disponibile almeno per essere in panchina alla ripresa del campionato, che vedrà il Napoli impegnato in casa contro la Fiorentina.

NO A BURDISSO - Il discorso non riguarda naturalmente Chiriches, che tra due giorni comincerà le terapie per uscire al meglio dal lungo calvario che lo aspetta. Nelle ultime ore per rimpiazzare a livello numerico il romeno ad Aurelio De Laurentiis è arrivata l'offerta dello svincolato Nicolas Burdisso. Da Castel Volturno hanno gentilmente rispedito al mittente la proposta, preferendo puntare sulle soluzioni interne che rispondono ai nomi di Nikola Maksimovic e Sebastiano Luperto. Niente da fare per l'argentino, considerato un giocatore ancora integro nonostante le 37 primavere: a testimonianza di ciò parlano le 25 presenze collezionate l'anno scorso dal classe '81 con la maglia del Torino. E parla anche Martin Guastadisegno, agente del ragazzo, che rilancia la candidatura del suo assistito: ''Nicolas è ancora svincolato solo perché ha rifiutato molte proposte: è ambizioso e il Napoli farebbe proprio al caso suo. Per il club partenopeo è una bella fortuna trovare libero sul mercato un giocatore di questo calibro''. Una fortuna che però a Castel Volturno non hanno intenzione di raccogliere.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.