Nicolò Zaniolo, 20 anni
Nicolò Zaniolo, 20 anni

Roma, 13 agosto 2019 - Dalla polemiche per il tocco di mano non segnalato all'arbitro durante l'amichevole contro l'Athletic Bilbao alle voci di mercato che lo hanno spesso segnalato lontano dalla Capitale e in orbita Juventus: tutto questo appartiene al passato, perché Nicolò Zaniolo è vicino a prolungare la sua permanenza a Roma.

ALTRI INCONTRI IN PROGRAMMA - Le conferme arrivano da Claudio Vigorelli, agente del classe '99, che ieri sera ha avuto un summit con Gianluca Petrachi. L'esito è stato positivo, al punto che sono state gettate le basi per un rinnovo che verosimilmente sarà formalizzato negli incontri in programma prossimamente: l'idea è quella di trattenere il giovane fantasista fino al 2024, con tanto di adeguamento dello stipendio, che dovrebbe arrivare a 1,8 milioni più bonus. Solo così i giallorossi potrebbero scacciare via le sirene che tentano Zaniolo, che già quest'anno, in quella che dovrebbe essere la stagione della sua consacrazione, sarà costretto a rinunciare a disputare la Champions League. Chi invece sarà di scena nella competizione continentale più prestigiosa è la Juventus, il club che maggiormente ha sondato il terreno per l'ex Inter e che adesso con ogni probabilità sarà costretto a tirarsi fuori dalla caccia a uno dei prospetti più duttili del calcio italiano. Già, la duttilità: immensa dote o annoso problema per il numero 22? Sotto la gestione di Eusebio Di Francesco il talento di Zaniolo è sbocciato con un boom tanto veloce quanto inatteso che però si è arrestato di colpo quando, in seguito all'esonero del tecnico abruzzese, sulla panchina della Roma è arrivato Claudio Ranieri. L'allenatore di San Saba vedeva il classe '99 come un esterno puro che quindi avrebbe trovato poco spazio nel suo 4-2-3-1, il modulo che curiosamente sta sperimentando anche Paulo Fonseca nei suoi primi mesi a Trigoria.

L'ULTIMA AMICHEVOLE - La differenza colossale sta nel fatto che il portoghese sta dando piena fiducia a Zaniolo, che dal canto suo sta rispondendo con un buon precampionato, che vivrà il 17 agosto il suo ultimo atto: in quel giorno la Roma sfiderà in amichevole l'Arezzo e lo farà proprio dietro indicazione dell'ex tecnico dello Shakhtar Donetsk, che ha chiesto alla società capitolina di mettere in programma un ultimo test, il decimo, prima dell'inizio della Serie A. La speranza di Fonseca e dell'intero ambiente giallorosso è che entro quella data la squadra possa già aver risolto la grana Edin Dzeko, in un senso o nell'altro.