Krzysztof Piatek (ANSA)
Krzysztof Piatek (ANSA)
Milano, 29 gennaio 2020 – Archiviata positivamente ma non senza fatica la parentesi di Coppa Italia, il Milan si getta a capofitto sul mercato – e in particolare quello in uscita – per questi ultimi, caldissimi giorni della sessione invernale: come si suol dire la notte ha portato consiglio ai dirigenti rossoneri e a quelli del Siviglia che hanno appianato le ultime distanze e hanno perfezionato il passaggio di Suso agli andalusi con la formula del prestito per 18 mesi con obbligo di riscatto in caso di qualificazione in Champions del club spagnolo. Il giocatore ha già fatto ritorno in patria dove ad accoglierlo c’era l’ex Roma Monchi, oggi numero uno nel Siviglia. Nelle prossime ore Suso, che lascia il Milan dopo quattro anni in cui ha siglato 24 reti, svolgerà le visite mediche di rito che precedono la firma sul contratto che lo legherà al club biancorosso.

L’esterno spagnolo non sarà però l’unico giocatore in partenza da Milanello: ad un passo dall’addio è infatti anche Krzysztof Piatek – ieri fischiato dal pubblico di San Siro che un po’ a sorpresa andrà all’ Herta Berlino. Una trattativa decollata in giornata, quando il club tedesco ha offerto ai rossoneri 25 milioni più tre di bonus per l’acquisto a titolo definitivo del polacco che lascia così i rossoneri dopo un solo anno in cui ha siglato 16 reti in 41 presenze. Un vero e proprio blitz quello del club allenato da Jurgen Klinsmann che ha così bruciato la concorrenza di Tottenham e Aston Villa. Infine ha le valige in mano anche Ricardo Rodriguez che con tutta probabilità andrà in prestito con obbligo di riscatto al PSV Eindhoven: sfumate le trattative con Fenerbahce e Napoli, infatti, il club olandese ha accelerato e si portato ad un passo dall’accordo totale per l’acquisizione dello svizzero. Per sostituire il terzino svizzero restano in piedi le candidature di Robinson del Wigan, Adnan Januzaj della Real Sociedad e Alexis Saelemaekers  dell'Anderlecht alle quali si è aggiunta anche quella di Matias Viña del Club Nacional.