Manchester, 13 gennaio 2017 - Il derby di Manchester accende il calciomercato. Oggetto del contendere quell'Alexis Sanchez destinato a salutare l'Arsenal in estate, visto il contratto in scadenza, oppure già in questa finestra invernale. La destinazione quasi certa pareva fino a poche ore fa il City di Guardiola, ma lo United si è prepotentemente inserito nell'affare, mettendo sul piatto più soldi per il giocatore sia al momento della firma che a livello di stipendio. Non solo, perché i Red Devils stanno tentando di convincere i Gunners a cedere il cileno entro la fine di gennaio. La proposta di Mourinho comprende Mkhitaryan, calciatore assai gradito a Wenger.

L'armeno potrebbe essere la carta giusta per trovare l'accordo con l'Arsenal: a quel punto solo una volontà ben precisa di Sanchez di diventare un nuovo Citizen farebbe saltare la trattativa. "Non credo sia corretto parlare di giocatori di altri club, se qualcuno dicesse di essere interessato ad un mio calciatore io non sarei contento - il commento di Mourinho sulle possibilità di vedere l'ex Udinese e Barcellona all'Old Trafford - E Sanchez è un giocatore fenomenale, ma è dell’Arsenal e immagino che domenica scenderà in campo con la sua squadra. In generale posso dire che sia io che il Manchester United non crediamo molto nel mercato di gennaio. Non si compra tanto per comprare, per fare qualcosa. Però se ci sono in giro dei campioni che puoi prendere a gennaio, così come a marzo o a luglio, devi provarci e basta”.

Se le parole del tecnico portoghese non sono un conferma del pressing United su Sanchez non sapremmo come altro definirle. E pure quelle pronunciate da Wenger sanno di addio anticipato ai Gunners per il numero 7. "Onestamente non posso dire molto al momento, non c'è nulla di concreto per adesso - sottolinea l'allenatore francese - Conferme sullo United? Lo dite voi, non è che non voglio dirvelo, è che non voglio darvi un'informazione sbagliata. Un'asta di mercato è sempre un bene per il club che ne trae vantaggio ma non siamo a questo punto. Ripeto: Sanchez ha un contratto fino a fine stagione, vedremo. Se non arriva un sostituto non parte. Chi può essere? Difficile trovare un giocatore come lui in questo momento". Mkhitaryan può essere davvero la risposta alla domanda di Wenger.