Kylian Mbappé (Ansa)
Kylian Mbappé (Ansa)

Parigi, 25 agosto 2021 - Il Paris Saint-Germain esce allo scoperto riguardo la trattativa tra Real Madrid e Kylian Mbappé. A metterci la faccia è Leonardo, direttore sportivo dei parigini che ha ammesso che la volontà del giocatore francese è quella di trasferirsi al Real. I Blancos hanno fatto un'offerta ufficiale al Psg pari a 160 milioni di euro, in teoria irrinunciabile per un calciatore che andrà in scadenza nel giugno 2022 e che ha rifiutato per tre volte il rinnovo di contratto.

"Il nostro obiettivo è quello di estendere il contratto di Kylian e tenerlo a Parigi - afferma Leonardo - e per ottenere questo risultato abbiamo fatto due offerte importanti al giocatore: una che lo poneva al vertice della rosa due mesi fa e una al di sopra di quei calciatori molto di recente". La volontà di Mbappé, però, è chiara: volare direzione Spagna e firmare per il club che da sempre è nei suoi pensieri.

"Il Real Madrid si comporta in maniera scorretta, lo fa da due anni. Ha contattato il ragazzo e questo è illegale. Per noi, invece, è inaccettabile che giunga poi un'offerta a sette giorni dalla fine del mercato e quando al giocatore manca un anno alla scadenza del contratto. Desiderano ricevere un no per mostrare di aver tentato qualsiasi cosa e iniziare a negoziare per il prossimo anno" ha rincarato Leonardo.

Il Paris ha rifiutato l'offerta del Real, ma il dirigente parigino non ha per certi versi escluso un possibile addio: "Se qualcuno vuole andarsene e le nostre condizioni sono soddisfatte, vedremo il da farsi. L'offerta giunta è ben lontana da ciò che Mbappé rappresenta oggi, semplicemente è insufficiente. La promessa che Kylian ci ha fatto è che non lascerà Parigi a parametro zero: lo terremo, non parleremo col Real e rinnoveremo il contratto".

Leggi anche: F1, GP Belgio: orari e tv