Mario Mandzukic (Ansa)
Mario Mandzukic (Ansa)

Milano, 16 aprile 2021 – In attesa di tornare a giocare dopo quasi due mesi di stop (il giocatore è fermo dal match di andata dei sedicesimi di Europa League giocato contro la Stella Rossa), Mario Mandzukic compie un gesto di grande sensibilità: l’attaccante croato ha infatti rinunciato a percepire lo stipendio di marzo, nel quale appunto è stato indisponibile. Il Milan ha così deciso di donare il corrispettivo inizialmente destinato a Mandzukic a Fondazione Milan per finanziare progetti di beneficenza. Il gesto di Mandzukic non è ovviamente passato inosservato agli occhi di tutto l’ambiente rossonero e in particolare del presidente Paolo Scaroni che ha così commentato all’agenzia Ansa: “Un gesto eccezionale che dimostra l’etica, la professionalità e il grande rispetto verso il Milan di Mario. Con questa somma il club avrà l’opportunità di sostenere ulteriormente la Fondazione Milan per progetti a favore di giovani in condizioni di fragilità socio-economica ed educativa, in cui lo sport è strumento di inclusione sociale”.

Il gruppo lavora in vista del match contro il Genoa

La squadra, nel frattempo, lavora in vista dell’impegno casalingo di domenica alle 12.30 contro il Genoa. Pochi i dubbi di formazione di mister Stefano Pioli che in difesa davanti a Donnarumma dovrebbe schierare Kalulu – favorito su Dalot -, Kjaer, Tomori e Theo Hernandez. Confermatissima la coppia in mediana composta da Bennacer e Kessie, mentre sulla trequarti dovrebbero agire Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic, che supporteranno Rafael Leao, preferito almeno all’inizio a Mandzukic.

Leggi anche - Serie A, giornata 31: probabili formazioni e orari tv