Mandzukic (ANSA)
Mandzukic (ANSA)

Milano, 20 gennaio 2021 – Nel pieno di una vera e propria emergenza che coinvolge giocatori infortunati, squalificati e positivi al Covid e di una lotta scudetto forse inaspettata a inizio stagione, mister Stefano Pioli trova un importante rinforzo per l’attacco del suo Milan , reduce dal successo di Cagliari: da ieri Mario Mandzukic è un giocatore rossonero. L’attaccante croato ha infatti firmato un contratto di sei mesi con opzione per la prossima stagione in caso di Champions League. L’ex Juventus, che ha scelto la maglia numero 9 per sfatare la “maledizione” che vede faticare tutti gli attaccanti che l’hanno indossata dopo Filippo Inzaghi, si è poi presentato ai microfoni di Milan TV: “Tanti motivi mi hanno spinto a scegliere il Milan – ha raccontato Mandzukic – e tra questi c’è il fatto che il Milan sia un club ricco di storia e che soddisfa pienamente le mie ambizioni. Tutti sappiamo cosa rappresenti nel mondo e ho lavorato sodo per meritarmi questa chiamata”. I mesi passati lontano dal campo dopo la fine dell’avventura all’Al Duhail non hanno insomma condizionato la grinta e la voglia di rimettersi in gioco del croato: “Sono sempre pronto e mi sono allenato molto anche in quest’ultimo periodo. Chi mi è vicino sa quanto mi sia impegnato per tornare in un grande club e per tornare a vincere. Il Milan non si deve preoccupare”.
 

I nuovi compagni, le ambizioni e i tifosi

Al Milan, Mandzukic ritroverà Simon Kjaer con il quale ha condiviso una parentesi al Wolfsburg: “Ci conosciamo dai tempi del Wolfsburg dove arrivammo praticamente assieme. Sono felice di ritrovarlo. Abbiamo vissuto un bel periodo in Germania ed è un bravo ragazzo. Ha dimostrato a suon di prestazioni di essere una colonna di questo Milan”. Parole al miele anche per Ante Rebic e Zlatan Ibrahimovic: “Mi fa piacere che Ante sia qui. Ci siamo sentiti un paio di giorni fa e gli ho detto che sarei arrivato. Per quanto riguarda Ibra lo seguo sin da quando ero più giovane e sono felice di poterci giocare assieme, è un vero e proprio animale e cercherò di essere come lui. Entrambi siamo molto affamati e penso che faremo molto bene assieme”.

Le ambizioni del croato sono insomma molto alte: “Il Milan è un club speciale. Tutti nel mondo lo conoscono, ha una storia incredibile e ci hanno giocato grandi campioni. IL mondo è affascinato dal Milan e non vedo l’ora di giocarci”. In chiusura una promessa ai tifosi: “Darò il massimo in ogni partita per difendere questi colori. Lo assicuro al 100%”.

Leggi anche - Milan, ufficiale Mandzukic. Si avvicina Tomori. Nel mirino anche Firpo

MATTEO AIROLDI