Rolando Mandragora con l'Udinese
Rolando Mandragora con l'Udinese

Roma, 26 maggio 2020- Sul fronte calciomercato la Roma è più attiva che mai: il club giallorosso ha deciso di rinforzare la rosa in vista della prossima stagione, regalando a Paulo Fonseca qualche innesto di grande qualità per permettergli di essere competitivo anche nel nuovo campionato. Prima di acquistare però la dirigenza avrà bisogno di riempire le casse della società cedendo alcuni giocatori che non sono più funzionali al progetto.

In alternativa, Petrachi sta pensando di utilizzare alcuni esuberi come pedine di scambio per concludere affari a basso costo. Questo è il caso di Bryan Cristante: nelle ultime settimane sul giocatore si è fiondata la Juventus che sembrerebbe seriamente interessata a portare il centrocampista a Torino nella prossima estate. I bianconeri non si sono ancora fatti avanti ufficialmente, ma per convincere la Roma sembrano essere pronti a mettere sul piatto il cartellino di Rolando Mandragora, uno dei nomi che piace di più a Fonseca, esercitando il diritto di recompra inserito nel contratto al momento della cessione definitiva all'Udinese.

Il giocatore non rientra fra le priorità di Maurizio Sarri, ma la Juve potrebbe decidere di acquistarlo nuovamente a un prezzo conveniente per poterlo offrire in cambio ai giallorossi. E a confermare questa ipotesi ci ha pensato il suo procuratore Luca De Simone che ha ammesso la possibilità di vederlo in una big nella prossima stagione: "E’ sulla bocca di tutti il fatto che siamo attenzionati da diversi club importanti, è il ’97 che ha fatto più minutaggio in Serie A. Ha guadagnato tanti minutaggio, motivo per il quale, essendo anche nel giro della nazionale, c’è tanta attenzione sul suo profilo. Credo che ci saranno tante opportunità per il prossimo mercato. Contratto? Il giocatore è andato in una cessione biennale con recompra a favore della Juventus fissata a 26 milioni di euro".