Mandragora rischia un lungo stop
Mandragora rischia un lungo stop

Torino, 23 giugno 2020 - Il ritorno in campo di Mandragora rischia di passare da una liberazione a un incubo. Durante la partita con il Torino il centrocampista bianconero ha riportato un grave infortunio, che si poteva già intuire dalle grida facilmente riconoscibili anche per via dell'assenza del pubblico. Dopo essersi accasciato a terra in preda al dolore, tenendosi la gamba destra, si è subito pensato al peggio, e le prime sensazioni sembrano confermare il sospetto di una rottura del legamento crociato.

Anche l'allenatore dell'Udinese Gotti nel pre-partita ha ribadito questa sensazione, con la speranza che gli esami portino una diagnosi non così drammatica. Rischia un lunghissimo stop Mandragora, che non solo gli impedirebbe di completare questa stagione, in cui l'Udinese deve ancora raggiungere la salvezza, ma anche di cominciare la prossima e di essere un uomo mercato dell'estate.

infatti ci sono molte trattative legate a lui, a partire dalla Juventus che deve scegliere se esercitare il suo diritto di recompra di 26 milioni per eventualmente inserirlo in altre trattative o scambi come si era ipotizzato durante la pandemia. Di sicuro il mercato viene oscurato da questa situazione e la cosa più importante è che il ragazzo recuperi a breve dal suo guaio fisico, con la speranza che non sia grave come sembra dalle prime impressioni.

Per l'Udinese oltretutto perderlo per tutto l'anno sarebbe veramente grave, visto che la squadra non vince da gennaio e la classifica si è gradualmente complicata fino a diventare al momento paurosa. E l'assenza di un calciatore così importante potrebbe davvero incidere.