Mancini esulta dopo il gol
Mancini esulta dopo il gol

Roma, 17 settembre 2021- La Roma vince all'esordio in Conference League: contro il Cska Sofia i giallorossi mettono a segno una manita importante anche dal punto di vista dell'entusiasmo e che permette a Mourinho di continuare il suo lavoro sulle ali dell'entusiasmo. Subito dopo la partita Gianluca Mancini ha analizzato la situazione e ha raccontato il gol segnato a tempo praticamente scaduto.

Il grande abbraccio con Mourinho

L'allenatore portoghese è risuscito a entrare in sintonia con tutti i giocatori della Roma e a trasmettere loro tutti i suoi insegnamenti. A testimoniarlo è l'abbraccio di ieri con Mancini, subito il gol segnato. Il difensore ha raccontato il cambio di mentalità portato da Mourinho: "Mi aveva detto di restare in difesa sui corner, ma io mi sentivo che potevo segnare e infatti ho segnato, quindi sono andato a dirglielo quando ci siamo abbracciati. Ha portato mentalità, fin dal primo allenamento del ritiro ci ha fatto vedere tutte le cose che vuole vedere in campo. Non c’è un allenamento in cui andiamo piano. La sua mentalità e la voglia di insegnarci quello che sa, ha portato questo, rende tutti quanti i calciatori della rosa importanti ed è molto importante".

L'amore dell'Olimpico

Un altro fattore determinante per la Roma in questo avvio di stagione è il calore dell'Olimpico, tornato finalmente a cantare dopo un anno e mezzo di divieti che hanno impedito ai tifosi di accedere all'impianto. I sostenitori giallorossi sono finalmente tornati e non hanno mai smesso di far sentire il loro sostegno alla squadra, come sottolinea Mancini: "L’entusiasmo della gente deve essere questo, ma i tifosi della Roma lo dimostrano sempre, anche in trasferta. In campo li sentiamo, deve essere sempre così ed è positivo. Noi tutti sappiamo che siamo all’inizio, stiamo creando una squadra con dei principi nuovi, a Trigoria sappiamo che dobbiamo migliorare, tatticamente e mentalmente, poi lavorare e pensare partita dopo partita per crescere".

Leggi anche - Juve, bilancio in perdita