29 gen 2022

Mancini su Balotelli: "Mario? Magari è maturato"

In un'intervista al Daily Mail, il commissario tecnico ha parlato di Super Mario 

francesco bocchini
Sport
Mancini e Balotelli
Mancini e Balotelli

Milano, 29 gennaio 2022 - "Balotelli? Erano tre anni che non parlavo con Mario, l'ho convocato perché è vecchio, ha 31 anni, magari è maturato". La speranza di Roberto Mancini è la stessa di tutti gli italiani. Il commissario tecnico azzurro ha deciso di offrire una nuova chance a Mario Balotelli, convocandolo per lo stage andato in scena nei giorni scorsi a Coverciano. Per l'allenatore jesino è stata l'occasione per dare un'occhiata da vicino alle condizioni di Super Mario in vista di una possibile chiamata per i playoff Mondiali e per un confronto con il classe '90, che conosce benissimo per averci lavorato, oltre che in Nazionale, anche ai tempi dell'Inter e del Manchester City. 

Da Balo a Jorginho

E proprio dell'avventura Oltremanica dell'ex attaccante del Milan, attualmente in Turchia all'Adana Demirspor, Mancini ha parlato in un'intervista rilasciata al Daily Mail. "Quando Mario è arrivato a Manchester era un talento incredibile, giovane e con grandissime qualità. E si è sempre allenato bene, è un bravo ragazzo, ma tu lo sai bene questo. La tecnica non gli è mai mancata, magari non ha sempre avuto la testa giusta che gli permettesse di essere costantemente uno dei migliori calciatori al mondo. E quando sei un calciatore a questi livelli, devi sempre lavorare molto duro…". Da un giocatore che potrebbe tornare a vestirsi di azzurro, a uno che ormai rappresenta una pedina fondamentale per lo scacchiere di Mancini: Jorginho. Il ct ha detto la sua sulla mancata vittoria del Pallone d'Oro da parte del regista del Chelsea. "È strano, no? Ovvio, se giochi nell'era di Messi e di Ronaldo è difficile per tutti vincerlo. Ma Jorginho è arrivato in finale di FA Cup, ha vinto la Champions League, gli Europei e la Supercoppa Europea, perché non poteva vincere anche il Pallone d'Oro?".

Leggi anche: Juventus, obiettivo Zakaria

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?