Solskjaer
Solskjaer

Milano, 21 novembre 2021 - L'avventura di Ole Gunnar Solskjaer sulla panchina del Manchester United è ufficialmente conclusa. La notizia era nell'aria già da ieri sera, dopo l'ennesimo scivolone stagionale dei Red Devils, ko 4-1 sul campo del Watford e sempre più lontani dalle posizioni di vertice della Premier League. La proprietà ha deciso di sollevare dall'incarico il danese, che occupava quel ruolo ormai da quasi tre anni. Era il 19 dicembre 2018 infatti quando l'ex attaccante veniva nominato allenatore ad interim in sostituzione di José Mourinho. La stessa soluzione che il club inglese ha adottato anche in questo caso, affidando temporaneamente la squadra a Michael Carrick prima che venga scelto il successore.

Obiettivo Zidane

A proposito del successore di Solskjaer. Il nome che si fa più insistentemente in queste ore è quello di Zinedine Zidane, fermo dopo l'addio di qualche mese fa al Real Madrid. Se il francese dovesse accettare la corte dei Red Devils ritroverebbe Cristiano Ronaldo, con il portoghese che lo aspetta a braccia aperte. Così come sperano in Zizou un altro ex Blancos come Raphael Varane e il connazionale Paul Pogba, il cui futuro potrebbe essere riscritto - in positivo per lo United - proprio dall'arrivo del tecnico transalpino. Non facile però la missione del Manchester, nonostante la ricca offerta che è pronto a mettere sul piatto per arrivare a Zidane. 

Leggi anche: Fiorentina-Milan 4-3