13 mag 2022

Manchester United, Ronaldo: "Felice per l'arrivo di ten Hag. Speriamo di vincere assieme"

CR7 parla del futuro, rilasciando qualche commento sul nuovo tecnico dei Red Devils: "È un tecnico esperto"

gabriele sini
Sport
Cristiano Ronaldo (Ansa)
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Manchester, 13 maggio 2022 - È ormai vicino l'epilogo di una stagione fallimentare, condita dalla mancata qualificazione alla prossima Uefa Champions League. Il Manchester United non è riuscito a rialzarsi neanche quest'anno, nonostante il ritorno in pompa magna di Cristiano Ronaldo. Un CR7 che ha vissuto un'annata dai due volti: da una parte le critiche per alcune sue prestazioni incolore, dall'altra le statistiche, che parlano comunque di 18 gol segnati in 30 partite in Premier League e ben 6 reti realizzate in sette match di Champions League. L'assenza, l'anno prossimo, dalla "sua" coppa, quella dalle grandi orecchie, sta spingendo i tabloid a parlare sempre più ad alta voce di un suo possibile addio. D'altronde l'età inizia a farsi sentire anche per il portoghese, che a 37 anni si ritrova a disputare le sue ultimissime stagioni da professionista. Quasi come in risposta a tali rumors, Cristiano ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il futuro tecnico dei Red Devils: Erik ten Hag.

"Speriamo di vincere titoli con ten Hag"

"Dobbiamo credere che l'anno prossimo potremo vincere assieme ad Erik ten Hag". Cristiano Ronaldo, con queste parole, sembra dunque confermare, in maniera implicita, la sua permanenza al Manchester United anche per la prossima stagione. "Siamo felici ed entusiasti di avere Erik come nuovo allenatore, non solo come calciatori ma anche come primi tifosi del club. Ha svolto un lavoro fantastico all'Ajax, è un manager di esperienza, ma dovremo comunque dargli il tempo per ambientarsi al meglio qui allo United. Le cose dovranno cambiare nella direzione che lui ci indicherà: gli auguro il meglio". Non è comunque scritto che CR7 rimarrà in Inghilterra: le alternative per lui non sono molte, ma il Paris Saint-Germain potrebbe rappresentare una valida alternativa, soprattutto per la volontà del campione portoghese di disputare la Champions League.

Leggi anche: Giro d'Italia, Bouwman vince la settima tappa
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?