Manchester United-Roma: Edin Dazko ha segnato il momentaneo 1-2 (Ansa)
Manchester United-Roma: Edin Dazko ha segnato il momentaneo 1-2 (Ansa)

Manchester, 29 aprile 2021 - Dopo il primo tempo nessuno si aspettava un crollo così drastico della Roma contro il Manchester United: a Old Trafford i giallorossi restano vivi per 45 minuti, ma poi vengono travolti dai Red Devils che chiudono la semifinale d'andata di Europa League con un 6-2 che lascia pochissimo spazio alle speranze. A pesare tanto sui giallorossi sono soprattutto i tre infortuni trovati nel corso del primo tempo, un inconveniente che ha impedito a Fonseca di effettuare cambi nella ripresa.

Leggi anche - Napoli, servono 13 punti per la Champions

Primo tempo

Le premesse però sembravano buone: nonostante il gol dopo 9 minuti di Bruno Fernandes, servito da un incontenibile Cavani, la Roma non si  arrende e al quarto d'ora di gioco riesce subito a trovare il pareggio grazie al calcio di rigore trasformato da Pellegrini con freddezza. Le occasioni sono poche da una parte e dall'altra, ma a interrompere il gioco ci pensa prima l'infortunio di Veretout, poi quello di Pau Lopez sostituito da Mirante e infine quello di Spinazzola, sceso in campo già con qualche problemino. Senza tre dei suoi titolarissimi i giallorossi riescono comunque a fare la roro partita e a ribaltare addirittura l'iniziale svantaggio con Dzeko, bravo a mandare in rete la palla a pochi passi grazie a un rimpallo dopo una ripartenza in velocità.

Secondo tempo

La prima frazione di gioco aveva riempito di speranze i giallorossi, ma è nella ripresa che tutto crolla: lo United scende in campo con un piglio più aggressivo e al 48' si porta sul 2-2 con il lancio di Bruno Fernandes e la rete di Cavani, una coppia letale per gli uomini di Fonseca. Bastano 10 minuti per far crollare il castello della Roma che raramente si affaccia dalle parti di de Gea: al 64' Cavani sigla la sua personalissima doppietta raccogliendo un rimpallo di Mirante, poi al 71' è ancora Bruno Fernandes ad andare in gol con un tiro potentissimo dalla distanza e quattro minuti più tardi il portoghese mette a referto anche il secondo assist della serata per il colpo di testa vincente di Pogba. Gli spiragli per la Roma nella partita di ritorno si assottigliano drasticamente, ma a mettere il macigno sulla partita a quattro minuti dalla fine ci pensa il nuovo entrato Grenwood che, lanciato da Cavani, approfitta di una deviazione involontaria di Ibanez per segnare il definitivo 6-2, un risultato pesantissimo che allontana i giallorossi dalla finale.

Manchester United-Roma 6-2

Tabellino

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Maguire, Lindelof, Shaw; McTominay, Fred (38' st Matic); Rashford (31' st Greenwood), Bruno Fernandes (44' st Mata), Pogba; Cavani. In panchina: Grant, Henderson, Tuanzebe, Telles, Williams, Bailly, Amad Diallo, James, Van de Beek). Allenatore: Solskjaer. 

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez (28' pt Mirante); Ibanez, Cristante, Smalling; Karsdorp, Diawara, Veretout (5' pt Villar), Spinazzola (37' pt Bruno Peres); Mkhitaryan, Pellegrini; Dzeko. In panchina: Fuzato, Kumbulla, Santon, Ciervo, Darboe, Carles Perez, Borja Mayoral. Allenatore: Fonseca. 

Arbitro: Del Cerro Grande (Spa) 

Reti: nel pt 9' Bruno Fernandes, 15' Pellegrini (rig.), 34' Dzeko: nel st 3' e 19' Cavani, 26' Bruno Fernandes (rig.), 30' Pogba, 41' Greenwood.

Note - Angoli: 6 a 2 per il Manchester United. Recupero: 5' e 2' Ammoniti: Villar, Pogba, Smalling per gioco falloso.