14 set 2021

Champions League, Malmo-Juventus 0-3: show bianconero nel primo tempo

Succede tutto nella frazione iniziale, quando Alex Sandro, Dybala e Morata segnano e allontanano i venti di crisi

giusy anna maria d'alessio
Sport
Alvaro Morata (Ansa)
Alvaro Morata (Ansa)

Malmo, 14 settembre 2021 - La Champions League non è il campionato: lo sa bene la Juventus, che riscatta parzialmente l'inizio disastroso in Serie A con una partenza sprint nella competizione continentale più prestigiosa. A farne le spese è stato il Malmo, steso da un tris bianconero firmato tutto nel primo tempo: a segnare Alex Sandro, Dybala dal dischetto e Morata per uno 0-3 che risponde al contemporaneo successo del Chelsea sullo Zenit, oltre a fare morale.

Inter-Real Madrid: dove vederla. Formazioni e diretta

Primo tempo

 La prima vera occasione del match arriva al 10' ed è di marca bianconera: Morata serve in profondità Dybala che però, arrivato a tu per tu con Diawara, spara alle stelle. I padroni di casa replicano al 17' con un asse tra i due esterni: Berget crossa e pesca Rieks, che al volo da buona posizione non trova il bersaglio grosso. Superato lo spavento la Juventus passa in vantaggio: è il 22' e un suggerimento dalla destra di Cuadrado viene lisciato da Nielsen ma non da Alex Sandro, che con un colpo di testa in tuffo beffa Ahmedhodzic e Berget in marcatura e Diawara tra i pali. Gli ospiti insistono al 27' con Rabiot (tiro abbondantemente fuori) e un giro di lancette dopo ancora con Alex Sandro, che va di nuovo via a Berget e tira: stavolta il suo diagonale non è preciso. Al 33' è Morata a spaventare Diawara: quest'ultimo sul pallonetto dello spagnolo si salva con un'uscita quasi alla disperata al limite dell'area. Al 38' Locatelli calcia dalla distanza proprio dopo uno scambio nello stretto con Morata, che è poi protagonista anche al 43' guadagnandosi un calcio di rigore che sarà poi trasformato da Dybala. Non solo: in pieno recupero a calare il tris è proprio lo spagnolo, bravo a capitalizzare uno scontro fortuito tra Bronson e Nielsen e a segnare con un pregevole scavetto.

Secondo tempo

 Alla ripresa del gioco è sempre Morata a dominare la scena, ma stavolta, nonostante il duello vinto con Nielsen, dai suoi piedi non nasce nulla di buono, con la palla che sorvola la traversa. Al 61' sempre lo spagnolo, tanto per cambiare, impegna Diawara: bella in particolare l'intera azione bianconera, impreziosita dal tacco di Dybala proprio verso il numero 9. Al 70' è la bandierina del fuorigioco a salvare il Malmo, che aveva subito un'altra rete: a segnare il neo entrato Kean. All'85' sono i padroni di casa a farsi vedere con l'incornata di Colak, pescato da un cross di Olsson: sul ribaltamento Nielsen è provvidenziale nell'anticipo su Kean, cercato da Rabiot. Il centravanti della Nazionale vuole riscattare il disastro di Napoli ma sulla sua strada trova sempre Diawara: per lui e per l'intera Juve serviranno test più probanti per scacciare via la crisi, specialmente in campionato.

Leggi anche - Champions League, orari tv e probabili formazioni delle gare del mercoledì

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?